• Sicurezza alimentare, Assalzoo e Nas siglano un accordo di collaborazione

    Print
    Allodi piccinno

    Più sicurezza nella filiera zootecnica. È l'oviettivo dell'accordo di collaborazione tra l’Associazione Nazionale tra i produttori di alimenti zootecnici-Assalzoo ed il Comando dei Carabinieri per la Tutela della Salute (NAS) sottoscritto ieri nel Comando dei Carabinieri NAS. L’accordo, firmato dal Presidente di Assalzoo Alberto Allodi e dal Generale Cosimo Piccinno (nella foto), si pone l’obiettivo di migliorare l’efficacia e l’efficienza complessiva dei controlli e delle attività di vigilanza in materia di tutela della salute pubblica con riferimento specifico alla sicurezza e qualità dei mangimi, nonché dei prodotti di origine animale che ne derivano.

     

    Assalzoo in particolare, attesa la convergenza degli interessi istituzionali che comprendono il rafforzamento della sicurezza della filiera alimentare:

    adotterà un ampio programma di valutazione in ordine all’efficacia dei controlli, al fine di renderli adeguati al monitoraggio di una realtà produttiva molto frammentata, al mutare delle procedure tecniche e tecnologiche dei processi produttivi e dello sviluppo delle conoscenze applicabili alla formulazione;

    sottoporrà alle valutazioni del Comando Carabinieri T.S. le casistiche per le quali ritiene opportuno avviare azioni di controllo di prodotti, sia di origine nazionale che di importazione, per verificarne la non nocività per la salute;

    metterà a disposizione del Comando Carabinieri T.S. le informazioni disponibili articolate per categoria merceologica (materie prime, additivi, premiscele e mangimi composti) allo scopo di fornire un qualificato supporto alle attività investigative e/o amministrative del Comando Carabinieri T.S.;

    proporrà l’attuazione di nuove forme di controllo e di scambio informativo, da sottoporre all’approvazione del Ministero della Salute.

     

    La sottoscrizione dell’accordo consentirà ai Carabinieri NAS di esercitare i propri compiti istituzionali che possono anche comprendere la valutazione di fenomeni di valenza nazionale e transnazionale del comparto degli alimenti per animali, con particolare riferimento alla sicurezza alimentare ed agli eventuali fenomeni di violazione delle normative.

    Il Comando Carabinieri T.S. provvederà, pertanto, ad elaborare strategie operative, monitoraggi e servizi di controllo in campo nazionale ed a pianificare le attività relative a:

    controlli ufficiali di materie prime, additivi, premiscele e mangimi composti;

    controlli sanitari sulle merci provenienti da Paesi comunitari e terzi, in collaborazione con gli Uffici Periferici del Ministero della Salute [Posti di Ispezione Frontaliera (P.I.F.), Uffici Veterinari per gli Adempimenti Comunitari (U.V.A.C.) e Uffici di Sanità Marittima, Aerea e di Frontiera (U.S.M.A.F.)] nonché con l’Agenzia delle Dogane;

    piani di controllo comunitari e residui negli alimenti di origine animale;

    sistemi di allerta comunitario; piani nazionali dell’alimentazione animale;

    corretto impiego dei medicinali veterinari; esecuzione di compiti di polizia veterinaria e sanitaria sugli animali allevati per la produzione di alimenti, di verifiche sul comparto degli alimenti zootecnici e delle filiere allo stesso collegate, di controlli sulla corretta gestione e sull’osservanza delle buone pratiche di produzione.

    Red. 11-11-2014 Tag: Nasassalzooagroalimentaresicurezza alimentareagricolturazootecnia
Articoli correlati
  • Allevamento, salute del suolo ne influenza l'andamento

    La salute del suolo potrebbe influenzare l'andamento delle aziende agricole in misura significativa. Un terreno che “sta bene” fornisce, infatti, sostanze nutritive utili per il benessere degli animali che vengono allevati al suo interno. Lo...

    17-04-2018
  • Allevamento, nuova tecnica identifica mutazioni genetiche

    Sviluppato un metodo che consente di prevedere se un capo di bestiame svilupperà una mutazione genetica dannosa. Grazie a questa tecnica, sarà possibile orientare i programmi di riproduzione animale e aumentare l'efficacia dell’allevamento....

    17-04-2018
  • Usa: mais destinato all’export è di qualità elevata

    La qualità del mais statunitense destinato alle esportazioni è elevata. Lo evidenzia il rapporto: “Corn export cargo quality report” pubblicato dall’ U.S. Grains council (Usgc), secondo cui il cereale prodotto negli Stati Uniti...

    13-04-2018
  • Studio: dalla vite australiana possibilità di aumento resa della soia

    I geni della vite Glycine tomentella, che cresce in Australia ed è una lontana parente della soia, potrebbero aumentare sensibilmente la resa del legume. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Crop Science dagli scienziati...

    12-04-2018
  • Il segreto genetico delle spighe di grano e il futuro delle rese produttive

    Identificato il gene che regola la forma e la dimensione delle spighe di grano. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista The Plant Cell da un gruppo di ricerca britannico-australiano coordinato da Scott Andrew Boden del John Innes Center di...

    11-04-2018