• Due premi Assalzoo per il 2016 sull'alimentazione animale a giovani ricercatori

    Print
    Assalzoo logo

    Per la mangimistica, settore fondamentale della zootecnia e primo anello della filiera alimentare dei prodotti di origine animale, la formazione rappresenta la priorità sulla quale investire per elevare sempre più qualità e sicurezza dei mangimi, per garantire salute e benessere degli animali allevati e accrescere la qualità dei prodotti che ne derivano e arrivano al consumatore. Forte di questa convinzione e continuando su una tradizione ormai consolidata Assalzoo (Associazione Nazionale tra i Produttori di Alimenti Zootecnici) ha istituito per il 2016 due premi per giovani studiosi che si sono distinti nel campo dell’alimentazione animale.

    “C’è bisogno di investire nella competenze di domani – evidenzia Alberto Allodi, presidente Assalzoo – per riuscire a confrontarsi con le sfide di un settore, come quello della mangimistica, continuamente chiamato ad essere all’avanguardia scientifica e tecnologica. Un settore che occupa un ruolo fondamentale nel contribuire ad assicurare la richiesta di alimenti sempre maggiore anche a seguito del continuo aumento della popolazione mondiale. I premi istituiti dall'Associazione vogliono rappresentare un contributo alla crescita di giovani talenti che sono il futuro del nostro Paese”.

    Nel dettaglio, sono due premi messi a bando per tesi su argomenti relativi ad alimentazione animale, nutrizione, tecnica mangimistica, mercati delle materie prime e/o dei mangimi, allevamento zootecnico, legislazione del settore mangimistico ed altre tematiche correlate. Non sono ammessi lavori effettuati in collaborazione a meno che il contributo del candidato, che verrà valutato separatamente dal complesso, non sia evidenziato e certificato dai coautori e/o dal responsabile della ricerca.

    Il primo premio, dell’entità di 3.000 euro, è dedicato a dottori di ricerca con meno di 35 anni di età.
    Il secondo premio è dedicato a dottori in scienze Agrarie, Biotecnologie, Medicina Veterinaria, Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali, Scienze e Tecnologie Alimentari, Scienze dell’alimentazione umana, Economia e Commercio e Giurisprudenza, che abbiano conseguito la laurea magistrale e non abbiano compiuto i trent’anni. L’ammontare di questo secondo premio è di mille euro.

     

    Per prendere visione del bando e concorrere al premio gli interessati devono inviare domanda, corredata dal proprio curriculum e dal materiale da valutare, alla segreteria di Assalzoo, Via Lovanio 6 – 00185 ROMA, anche su supporto informatico (assalzoo@assalzoo.it) entro il 31 marzo  2016. In caso di spedizione per posta farà fede la data del timbro postale.

    Il modulo di domanda può essere scaricato dal sito di Assalzoo (www.assalzoo.it) o chiesto ad Assalzoo (tel. 06 8541641 o assalzoo@assalzoo.it)

    red. 14-12-2015 Tag: assalzoomangimisticaindustria mangimisticaricerca scientifica
Articoli correlati