• Antibiotico-resistenza, operatori catena alimentare devono collaborare a contrastarla

    Print
    Batteri %c2%a9 dreaming andy   fotolia.com

    Per contrastare l’antibiotico-resistenza occorre la collaborazione di tutti gli operatori della filiera alimentare. Lo hanno affermato gli esperti riuniti l’8 e il 9 giugno a Utrecht (Paesi Bassi), in occasione del “60th meeting of the Efsa Advisory Forum”, la riunione del foro consultivo dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa).

    Al convegno hanno preso parte i rappresentanti dell'Autorità, dell' Agenzia europea per i medicinali (Ema), del Centro europeo per la prevenzione e controllo delle malattie (Ecdc), della Commissione Europea e degli Stati membri. Tutti i partecipanti hanno presentato le iniziative messe in atto per combattere la resistenza agli antimicrobici. Inoltre, hanno fornito informazioni sulle prossime attività di valutazione del rischio.

    “Per progredire nei nostri sforzi di contenere l'ulteriore sviluppo e diffusione della resistenza agli antimicrobici – afferma Marta Hugas, dirigente dell’Unità “Pericoli biologici e contaminanti” dell’Efsa -, è indispensabile seguire un approccio integrato e avere la collaborazione di tutti i protagonisti della catena alimentare”.

    Tra gli altri argomenti trattati nel corso della riunione, ci sono stati anche i progressi compiuti nell’agenda UE di valutazione del rischio. Inoltre, è stato affrontato il tema della caratterizzazione dei rischi d’intossicazione alimentare da ciguatera in Europa.

    Foto: © Dreaming Andy - Fotolia.com

    red. 30-06-2016 Tag: EFSAantibiotico-resistenzabatteriantimicrobici
Articoli correlati
  • Efsa, la situazione della peste suina

    Il rilevamento precoce, la rimozione rapida delle carcasse degli animali morti a causa della malattia e la caccia intensiva nelle zone colpite dall’infezione potrebbero favorire l’eradicazione della peste suina africana (Psa). È quanto emerge...

    08-12-2018
  • I valori di riferimento per la dieta nella nuova pagina interattiva dell'Efsa

    L'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha realizzato una pagina web in cui uno strumento interattivo, chiamato “Drv Finder”, permette ai nutrizionisti e agli altri professionisti della salute di eseguire facilmente rapidi...

    06-12-2018
  • Encefalopatie spongiformi, la situazione nella Comunità europea

    Nel 2017 non sono stati individuati casi di encefalopatia spongiforme bovina (Bse) classica nell’Unione Europea, anche se sono stati segnalati sei casi di Bse atipica. Lo evidenzia il rapporto: “The European Union summary report on surveillance for...

    05-12-2018
  • Lotta all’antibiotico-resistenza, il ruolo degli agricoltori

    Gli agricoltori possono svolgere un ruolo essenziale nella lotta contro l’antibiotico-resistenza. Lo afferma l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (Fao), precisando che gli allevatori possono offrire un contributo...

    23-11-2018
  • Diossina, Efsa aggiorna livelli tollerabilità

    L'esposizione alimentare alla diossina e ai Pcb diossina-simili costituisce un problema per la salute. Lo sottolinea l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), che ha aggiornato i livelli di tollerabilità dell’assunzione di queste...

    22-11-2018