• Pesticidi e farmaci veterinari nei cibi, livelli conformi alle regole UE

    Print

    Pubblicato il secondo rapporto Efsa sulle sostanze chimiche negli alimenti

    Efsa

    I tassi di conformità ai criteri fissati dall’Unione Europea in materia di pesticidi e farmaci veterinari sono elevati. Lo afferma l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) nel rapporto “Chemicals in food 2016: Overview of selected data collection”, che fornisce informazioni sulle sostanze chimiche presenti negli alimenti. Il documento, in particolare, mette a disposizione i dati raccolti dagli Stati membri dell'Unione Europea e dai portatori d’interesse, che sono stati analizzati dall'Efsa nel 2015 e 2016 per tenere sotto controllo e valutare i livelli di sostanze chimiche negli alimenti.

    “Il rapporto presenta una parte del nostro lavoro, che è già di pubblico dominio, ma in una forma più accessibile – spiega Barbara Gallani, a capo del dipartimento ‘Comunicazione e relazioni esterne’ dell’Efsa -. Mette in evidenza il ruolo cruciale svolto dagli Stati membri dell'UE e dai portatori di interesse nella raccolta dei dati e riporta collegamenti ad articoli sul lavoro dell'Efsa apparsi sui social media, nonché ai pareri scientifici originari a ai rapporti da cui sono stati estratti i dati”.

    Il testo si divide in due sezioni: la prima riguarda i residui dei pesticidi e dei farmaci veterinari negli alimenti, mentre la seconda concerne l’esposizione dei consumatori a tre contaminanti da processo: l’acrilammide negli alimenti, gli esteri glicidici e il 3-Mcpd in oli vegetali e alimenti. Complessivamente, il rapporto evidenzia che i tassi di conformità agli obiettivi UE in materia di pesticidi e farmaci veterinari continuano a essere elevati. Sottolinea, inoltre, che dati sui livelli di questi contaminanti da processo nei prodotti alimentari servono a orientare i responsabili politici, aiutandoli a individuare le modalità più opportune per ridurre ulteriormente l'esposizione dei consumatori a queste sostanze.

    redazione 23-12-2016 Tag: pesticidifarmaci veterinarisostanze chimichealimentiEFSA
Articoli correlati