• Usa: Fda lancia campagna contro disinformazione in materia di Ogm

    Print

    Stanziato finanziamento di 3 milioni di dollari

    Ricerca piante

    Il governo americano intende contrastare la disinformazione riguardante i prodotti alimentari realizzati con ingredienti geneticamente modificati. Per questo motivo, la Food and drug administration (Fda) ha annunciato l'avvio di una campagna diretta a promuovere il consumo degli alimenti prodotti con gli Ogm.

    L'iniziativa, che ha ottenuto lo stanziamento di 3 milioni di dollari, punterà a sottolineare i benefici nutrizionali, ambientali, economici, umanitari e per la sicurezza alimentare determinati dalle colture biotech e dal loro impiego in ambito alimentare. La decisione è stata assunta per rispondere alle richieste di oltre 50 gruppi agricoli e industriali, che in una lettera del 18 aprile avevano invitato il governo a finanziare una campagna volta a contrastare: “l'enorme quantità di disinformazione che circola in ambito pubblico sulle biotecnologie agricole”.

    La Fda ha precisato che l'iniziativa sarà sviluppata in collaborazione con il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (Usda), e che comprenderà la pubblicazione e la diffusione di materiale informativo basato su studi scientifici. “È evidente che la comunità scientifica non è riuscita a comunicare i vantaggi derivanti dall'uso delle biotecnologie, per cui quest'iniziativa rappresenta l'occasione per coinvolgere il pubblico in un dialogo più costruttivo – afferma Mark Rieger, uno dei firmatari della lettera e Decano del College of agriculture and natural resources dell'Università del Delaware (Usa) -. Riteniamo che sia un errore comunicativo, non un problema politico”.

    “Riconosciamo che c'è bisogno di informazioni più chiare e accessibili su ciò che questa tecnologia è e sui benefici che arreca ai consumatori – aggiunge Patrick Delaney, portavoce dell'American Soybean Association -. Il finanziamento di 3 milioni di dollari servirà a informare meglio il pubblico sull'uso della biotecnologie nella produzione alimentare e agricola”.

    red. 15-05-2017 Tag: ogmfdaUsacolture biotechprodotti alimentariagricoltura
Articoli correlati
  • Malnutrizione, per combatterla arriva il riso “multi-nutriente”

    Prodotto un riso "multi-nutriente" arricchito con ferro, zinco e beta-carotene. Lo comunicano, in uno studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports, gli scienziati del Politecnico federale di Zurigo (Svizzera) che sono riusciti a modificare geneticamente le...

    18-08-2017
  • AgrOsserva, il settore agricolo italiano continua a crescere

    L'agricoltura italiana continua a crescere. Lo evidenzia l’Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare), secondo cui in un contesto di crescita complessiva dell'economia italiana, il settore agricolo continua a registrare performance...

    07-08-2017
  • Produzione mondiale di soia: cresciuta di oltre il 230% in 26 anni

    A partire dal 1990, la produzione mondiale di soia è cresciuta significativamente: ha, infatti, registrato un aumento del 231%. Lo afferma l'economista David A. Widmar, economista della Purdue University, nel suo blog “Agricultural Economics...

    28-07-2017
  • Ricerca: in arrivo il riso alla vitamina A

    Presto sarà prodotta una varietà di riso arricchita con la vitamina A. Lo hanno annunciato gli scienziati dell’Albert-Ludwigs-Universität di Freiburg (Germania), secondo cui la nuova coltura potrebbe aiutare a combattere la malnutrizione...

    25-07-2017
  • Coceral, Fediol e Fefac: da incrementare la produzione europea di soia

    Occorre aumentare la produzione della soia in Europa. Lo evidenziano i membri di Fefac (la federazione dei produttori europei di mangimi), Coceral (l'associazione europea dei produttori di cereali, riso, semi oleosi, olio d'oliva e oli) e Fediol (la federazione...

    24-07-2017