• Accordo Izsto-Assalzoo su formazione, sviluppo tecnologico e miglioramento del settore mangimistico

    Print
    Assalzoo logo

    L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta (IZSTO), rappresentato dalla direttrice Maria Caramelli, e il presidente Alberto Allodi, in rappresentanza dell’Associazione Nazionale dei Produttori di Alimenti Zootecnici, hanno scelto di unire le forze, sottoscrivendo un accordo strategico di collaborazione.

    La sicurezza alimentare, la promozione della ricerca scientifica e il continuo miglioramento dei livelli qualitativi della settore mangimistico italiano, sono le linee strategiche alla base dell’azione di Assalzoo e sono elementi condivisi e fondanti che hanno portato alla firma dell’accordo di oggi. Il documento si fonda su tre elementi chiave:

    -          progettazione e realizzazione di attività di formazione continua per gli operatori del settore mangimistico

    -          promozione di attività di ricerca e sviluppo tecnologico nel comparto produttivo dei mangimi

    -          studio di strategie comuni per il miglioramento dei processi produttivi e distributivi

    Per la gestione delle attività implicate nell’accordo è prevista l’istituzione di un comitato, composto da membri delle due istituzioni, che guidi le attività comuni. L’accordo ha durata triennale e ha l’obiettivo di diventare un modello di collaborazione tra il pubblico e il privato – un modello virtuoso di condivisione che sappia valorizzare la dimensione normativa dell’ambito pubblico con il know how industriale del settore privato.

    “Sono molto contenta di essere qui oggi a sottoscrivere quest’accordo con il presidente Allodi” sottolinea la direttrice dell’Istituto Zooprofilattico, Maria Caramelli, “l’Istituto mette a disposizione le sue professionalità sanitarie con la consapevolezza che la sicurezza alimentare si ottiene con un percorso integrato che parte proprio da alimenti zootecnici sicuri e di elevata qualità.  Sono sicura che quello di oggi è solo l’inizio di un cammino lungo e ricco di risultati”.

    “È piacere mio e di tutta l’Associazione ospitare la direttrice Caramelli” evidenzia il presidente Allodi “e lo è ancor più aver portato a termine i dettagli di quest’accordo. Da anni, Assalzoo si impegna in un percorso di coesione della filiera zootecnia che sappia valorizzare gli elementi di eccellenza di tutti gli attori in gioco. L’occasione di oggi rientra in questa scelta per noi strategica. La mangimistica, in particolare, è un settore che spesso non arriva sotto i riflettori dei mass media, ma rappresenta il tassello fondamentale di una complessa, ed essenziale, filiera alimentare. Il cammino che iniziamo con l’IZSTO ha come obiettivo quello di elevare ancor più gli standard qualitativi del nostro settore a livello di conoscenze scientifiche, di formazione professionali e di sicurezza alimentare”.

    red. 15-05-2017 Tag: assalzoomangimiAlberto Allodiformazionesicurezza alimentare
Articoli correlati
  • Impronta ambientale, l'impegno di Fefac per la sostenibilità

    La creazione di un mercato comune ecosostenibile passa anche attraverso l'analisi dell'impatto ambientale dell'alimentazione animale. Per questo motivo la Fefac, la Federazione europea dei produttori di mangimi, si è unita con i produttori nazionali...

    18-10-2017
  • Allevamento animale, uno studio evidenzia vantaggi e sostenibilità

    La produzione di alimenti di origine animale contribuisce a garantire la sicurezza alimentare globale. Lo sostiene uno studio pubblicato sulla rivista Global Food Security da un team di ricercatori dell’Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura...

    16-10-2017
  • Insetti per alimentare i pesci: un futuro già presente

    In questi ultimi anni si è assistito ad un forte interesse verso gli effetti prodotti dall’introduzione di farine di insetti nei mangimi sulla biologia e sulla qualità dei pesci di allevamento. Le specie di pesce principalmente allevate in...

    16-10-2017
  • Studio: prodotta varietà di mais ricca di metionina

    Gli scienziati della Rutgers University di Piscataway (Usa) hanno individuato il modo di migliorare produzione  di un alimento decisivo per mangimi e prodotti alimentari, come il mais. Sono riusciti ad aumentare la presenza nel grano di una sostanza...

    11-10-2017
  • Fao e UE, insieme per combattere sprechi alimentari e antimicrobico-resistenza

    L’Unione Europea e l’Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite (Fao) hanno deciso di collaborare per rafforzare gli sforzi contro gli sprechi alimentari e la resistenza antimicrobica (Amr) nelle catene di...

    09-10-2017