Victam
  • Il britannico Nick Major è stato scelto come nuovo Presidente Fefac

    Print

    Alberto Allodi (Presidente Assalzoo) eletto Vicepresidente

    Presidente fefac

    Il britannico Nick Major è stato eletto presidente di Fefac (European Feed Manufacturers' Federation) durante il XXVIII Congresso della Federazione, in programma dal 7 al 9 giugno a Cordova (Spagna). Alberto Allodi, Presidente di Assalzoo (Associazione Nazionale tra i Produttori di Alimenti Zootecnici), è stato eletto Vicepresidente e scelto come rappresentante italiano del nuovo “Praesidium Fefac”, costituito anche dai seguenti membri: Jean-Michel Boussit di Eurofac per la Francia; Christina De Sousa di Iaca per il Portogallo; Anton Einberger di Dvt per la Germania; Witold Obidzinski di Izba per la Polonia; Zoltan Pulay di Hgfa per l’Ungheria; Ruud Tijssens di Nevedi per i Paesi Bassi; Patrick Vanden Avenne di Apfaca/Bemefa per il Belgio. Tutti i componenti del Praesidium sono stati insigniti della carica di Vicepresidente.

    Il presidente eletto Nick Major è Direttore affari societari dell’azienda ForFarmers Group e Presidente di Aic (Agricultural industries confederation) e presiede il segretariato tecnico diretto da Fefac del Product Environmental Footprint (Pef) specifico per il comparto mangimistico, nell'ambito dell'iniziativa promossa dalla Commissione Europea per costruire un mercato unico dei prodotti verdi.

    “Non vedo l'ora di rappresentare gli interessi dei produttori europei di mangimi e di sviluppare ulteriormente le fondamenta poste dalla ‘Fefac Vision 2030’ – ha dichiarato Nick Major -. La sicurezza e la competitività della filiera della produzione di bestiame, cui l'industria mangimistica fornisce il contributo più importante, continueranno a costituire le principali priorità condivise su tutto il continente europeo anche negli anni a venire”.

    redazione 12-06-2017 Tag: FEFACassalzooidustria mangimizootecniaUnione Europea
Articoli correlati
  • La dipendenza da materie prime agricole, un rischio per la zootecnia italiana

    Lo sviluppo del comparto agroalimentare italiano è indissolubilmente legato alla capacità di mantenere un buon livello di competitività e di aumentare la presenza sui mercati internazionali dei nostri prodotti. Per immaginare un futuro della...

    21-01-2019
  • Agricoltura sostenibile, termina l’attività dell’Eisa

    L’European initiative for sustainable development in agriculture (Eisa) ha deciso di mettere fine alle sue attività. I suoi membri esprimono apprezzamento per il lavoro svolto e attendono una nuova fase di cooperazione tra le associazioni degli...

    15-01-2019
  • Carni bovine, mercato europeo mostra incertezze

    Nonostante la tenuta dei consumi, il mercato europeo delle carni bovine presenta numerose incertezze. Lo rivela il rapporto: “Tendenze bovino da carne” pubblicato dall’Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare), secondo cui...

    14-01-2019
  • Farmaci veterinari, regole per il certificato di produzione

    Stabilite le nuove regole per il rilascio del certificato di produzione dei farmaci veterinari. Con la nota del 19 dicembre 2018, la Direzione Generale della Sanità animale e dei farmaci veterinari del Ministero della Salute ha disposto le procedure per...

    12-01-2019
  • Pef, Fefac sostiene proposta della Commissione Europea

    In relazione alla possibile applicazione del Pef (Product environmental footprint - Impronta ambientale del prodotto), la Federazione dei produttori europei di mangimi composti Fefac (European Feed Manufacturers' Federation) ha espresso il proprio sostegno alla...

    10-01-2019