• AgrOsserva, il settore agricolo italiano continua a crescere

    Print

    Bene l’occupazione, gli investimenti e l’export

    Agricoltura cereali %c2%a9 jpchret   fotolia.com

    L'agricoltura italiana continua a crescere. Lo evidenzia l’Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare), secondo cui in un contesto di crescita complessiva dell'economia italiana, il settore agricolo continua a registrare performance positive. Secondo il rapporto “AgrOsserva” relativo al primo e al secondo trimestre del 2017, sono migliorati i dati relativi all'occupazione, agli investimenti e agli scambi internazionali. Inoltre, è cresciuto il numero delle imprese agricole condotte da giovani.

    Occupazione - Il numero degli occupati nel settore agricolo è aumentato dell’1,3% durante il primo trimestre 2017, grazie all’incremento del 6,7% dei dipendenti e del 9,3% delle imprese agricole giovanili. L’istituto sottolinea che le imprese agricole under 35 in Italia, presenti nel Registro delle Imprese, sono circa 50.000, pari al 6,6% del totale.

    Investimenti – Il Rapporto evidenzia un incremento del 33,3% delle erogazioni di prestiti oltre il breve termine nel primo trimestre. Questo dato, trainato dall'entrata a regime dei bandi Psr, secondo l’Ismea potrebbe favorire una crescita degli investimenti nel prossimo biennio, come avvenuto nel 2016 (+3,1%).

    Scambi commerciali – Nei primi 4 mesi del 2017 l’export dei prodotti dell'industria alimentare e delle bevande è cresciuto de 5,5%. Secondo l’Istituto, l’aumento degli scambi con l’estero di prodotti agroalimentari, anche in entrata, rappresenta un segnale di nuovo dinamismo, visto che l’incremento delle importazioni di materie prime e di semilavorati agroalimentari può riflettere un’intensificazione dell’attività produttiva dell’intera filiera.

    Consumi domestici – L’Ismea sottolinea che un altro segnale positivo proviene dagli acquisti domestici, che nel periodo gennaio-giugno sono cresciuti del 2,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

    Foto: © JPchret - Fotolia.com

    red. 07-08-2017 Tag: agricolturaIsmeaexportoccupazioneagroalimentare
Articoli correlati
  • Yogurt, gli ultimi cinque anni in crescita del 4%

    Tra il 2012 e il 2016 gli acquisti dello yogurt sono cresciuti del 4% in termine di volumi, mentre la spesa è rimasta sostanzialmente invariata (-0,2%). È quanto emerge dal rapporto: “La filiera del bovino da latte - Acquisti domestici di...

    22-11-2017
  • Gli sforzi internazionali nella lotta all'antibiotico-resistenza

    Gli sforzi compiuti a livello internazionale nelle imprese agricole e nei sistemi alimentari per combattere l'antibiotico-resistenza sono sempre più incisivi. Lo sostiene l’Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite...

    21-11-2017
  • Ogm: un argomento trattato con "spessore sottile"

    La recente sentenza del 13 settembre 2017 della Corte di Giustizia Europea, emessa sulla base del ricorso presentato da un agricoltore friulano - Giorgio Fidenato - bacchetta il nostro Paese chiarendo, senza alcuna ombra di dubbio, che l’Italia non poteva...

    20-11-2017
  • Mais e soia, prezzi in calo

    A partire dal mese di luglio, i prezzi del mais e della soia hanno subito una flessione. Lo evidenzia il rapporto: “Mais e Soia: tendenze e dinamiche recenti” pubblicato da Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare), secondo cui...

    16-11-2017
  • Fao, la piattaforma per l'agricoltura sostenibile

    L’Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite (Fao) ha lanciato la nuova piattaforma web “Climate-Smart Agriculture Sourcebook”, volta ad aumentare la sostenibilità dei sistemi alimentari. Lo ha annunciato...

    14-11-2017