• Industrie UE: occorre tutelare comparto manifatturiero europeo

    Print

    Necessario per salvaguardare leadership mondiale dei costruttori europei

    Europa

    La federazione dei produttori europei di mangimi Fefac (European Feed Manufacturers' Federation) ha firmato, insieme a oltre 120 associazioni industriali europee, una dichiarazione congiunta con cui s’invita la Commissione Europea a sostenere la crescita dell’industria manifatturiera europea e la creazione di nuovi posti di lavoro in questo comparto.

    All'inizio del suo mandato, il Presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker ha dichiarato che la re-industrializzazione dell'Europa rappresenta una delle sue principali priorità e ha confermato l’impegno ad aumentare la quota del settore nel PIL europeo al 20% entro il 2020. Dato che si avvicina il momento della predisposizione del prossimo quadro finanziario pluriennale, i firmatati della dichiarazione congiunta ritengono fondamentale che la Commissione Europea si attivi per aiutare l'Unione Europea a restare un potere industriale competitivo a livello globale. Pertanto, l'industria manifatturiera europea, che rappresenta una vasta gamma di settori, invita la Commissione Europea a:
    - riaffermare il suo impegno ad aumentare la quota del settore nel PIL europeo al 20% entro il 2020, con un calendario ambizioso e realistico;
    - adottare un piano d'azione capace di fronteggiare le sfide che i settori industriali si trovano ad affrontare, nel quadro di una comunicazione che comprenda misure e tappe concrete;
    - impegnarsi a realizzare questo piano d'azione in modo tempestivo e a informare regolarmente sui progressi compiuti.

    I firmatari s'impegnano a collaborare maggiormente con la Commissione Europea, il Parlamento Europeo e il Consiglio di Competitività, per definire e attuare questa strategia industriale, che potrebbe contribuire a salvaguardare la leadership mondiale dei costruttori europei e a conservare i posti di lavoro in Europa.

    red. 09-10-2017 Tag: industria manifatturieraFEFACCommissione europeapolitica europea
Articoli correlati
  • Focus sul ruolo di mangimi e proteine durante 63° Assemblea generale Fefac

    Esaminare il ruolo dei mangimi nel garantire la salute e il benessere degli animali e il futuro della produzione europea di proteine vegetali. Sono i due temi al centro del “Simposio sulla nutrizione animale e sulla strategia europea in materia di...

    12-02-2018
  • La zootecnia moderna coniuga sostenibilità ambientale e produzione

    Una giornata di studi sulla sostenibilità ambientale, l’evoluzione delle pratiche d’allevamento e la ricerca continua per stare al passo con le esigenze alimentari mondiali. È questo il quadro di riferimento dentro il quale si inserisce...

    22-01-2018
  • Fefac, lieve aumento della produzione europea di mangimi nel 2017

    Nel 2017 la produzione di mangimi composti in Europa è cresciuta dello 0,2% rispetto al 2016, raggiungendo i 156,7 milioni di tonnellate. Lo comunica Fefac (European Feed Manufacturers' Federation), precisando che il trend positivo potrebbe proseguire...

    21-01-2018
  • Fefac: le sfide del comparto mangimistico europeo per il 2018

    Nel 2018 il comparto europeo dei mangimi dovrà affrontare numerose sfide, tra cui il problema della carenza di vitamine, la futura politica europea in materia di proteine, l’immagine pubblica del comparto e il ruolo dell’industria mangimistica...

    14-01-2018
  • Fefac: serve una Pac forte, competitiva e orientata al mercato

    La Federazione dei produttori europei di mangimi composti (Fefac) sostiene la richiesta avanzata da Copa-Cogeca (la federazione degli agricoltori e delle cooperative agricole europei) alla Commissione Europea di adottare una Politica agricola comune (Pac) forte,...

    18-12-2017