• Fao e Wto, commercio internazionale: l'importanza della sicurezza alimentare

    Print
    Alimenti %c2%a9 giuseppe porzani   fotolia

    I negoziati commerciali internazionali dovrebbero impegnarsi ad assicurare la sicurezza alimentare in tutto il mondo. Lo sostiene José Graziano da Silva, Direttore Generale dall’Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite (Fao), evidenziando che gli scambi internazionali dovrebbero essere guidati dalla volontà di garantire la sicurezza degli alimenti commerciati e di attuare misure che avvantaggino gli agricoltori poveri dei paesi in via di sviluppo.

    Il DG della Fao ricorda che a dicembre i funzionari di tutto il mondo si riuniranno a Buenos Aires (Brasile) per partecipare alla “World Trade Organization Ministerial Conference”. In quest’occasione, da Silva ritiene che dovrebbe essere affrontato il tema dell'e-commerce dei prodotti alimentari e valutato con attenzione il fatto che la rapida espansione del commercio internazionale di cibo continua a essere un problema cruciale. Inoltre, reputa necessario dare la priorità alla discussione degli accordi globali sugli atti commerciali bilaterali e regionali che sono proliferati negli ultimi anni. “Dobbiamo puntare - afferma Graziano da Silva - a compiere un passo avanti verso un sistema commerciale globale inclusivo, equilibrato ed equo”.

    Il Direttore sottolinea, inoltre, che l'80% del cibo prodotto a livello mondiale viene realizzato dagli agricoltori familiari, e che molti di loro versano in condizioni difficili. Di conseguenza, evidenzia la necessità che le politiche e le regole del commercio internazionale non finiscano per danneggiarli ulteriormente, ma possano avvantaggiarli. Infine, esprime l’esigenza di realizzare un sistema commerciale equo, basato sulle norme fissate dalla World Trade Organization, che permetta di garantire la sicurezza dei prodotti agricoli e alimentari venduti in tutto il pianeta.

    Foto: © Giuseppe Porzani - Fotolia

    red. 06-11-2017 Tag: sicurezza alimentarefaowtocommercioagricoltura
Articoli correlati
  • Gli sforzi internazionali nella lotta all'antibiotico-resistenza

    Gli sforzi compiuti a livello internazionale nelle imprese agricole e nei sistemi alimentari per combattere l'antibiotico-resistenza sono sempre più incisivi. Lo sostiene l’Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite...

    21-11-2017
  • Mais e soia, prezzi in calo

    A partire dal mese di luglio, i prezzi del mais e della soia hanno subito una flessione. Lo evidenzia il rapporto: “Mais e Soia: tendenze e dinamiche recenti” pubblicato da Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare), secondo cui...

    16-11-2017
  • Fao, la piattaforma per l'agricoltura sostenibile

    L’Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite (Fao) ha lanciato la nuova piattaforma web “Climate-Smart Agriculture Sourcebook”, volta ad aumentare la sostenibilità dei sistemi alimentari. Lo ha annunciato...

    14-11-2017
  • Ogm in Italia, cronistoria di un rapporto complicato

    Dallo stop agli Ogm del 2013 del governo italiano alla sentenza della Corte di Giustizia Europea dello scorso 13 settembre che segna un punto a favore per i pro-Ogm. Nel mezzo l'approvazione della direttiva comunitaria che consente agli Stati membri di opporsi...

    13-11-2017
  • Fao: aumentano costi delle importazioni alimentari

    Nel 2017 il costo delle importazioni alimentari dovrebbe aumentare del 6% rispetto allo scorso anno, fino a raggiungere i 1.413 trilioni di dollari. Si tratta del secondo record registrato sinora, che giunge nonostante i prezzi delle materie prime alimentari si...

    13-11-2017