• Uso responsabile dei medicinali veterinari, presentati risultati delle iniziative di Epruma

    Print
    Animal task force

    Il 5 dicembre 2017, la Piattaforma europea per l'uso responsabile dei farmaci negli animali (Epruma) ha presentato al Parlamento Europeo l’esito delle attività messe in atto per promuovere l'uso responsabile dei medicinali veterinari. Ha anche colto l’occasione per invitare le istituzioni europee a sostenere le iniziative dirette ad aumentare la disponibilità di questi farmaci. In particolare, il Presidente di Epruma, Rens van Dobbenburgh, ha illustrato le iniziative che i membri della piattaforma stanno portando avanti per proteggere la salute e il benessere degli animali, e per accrescere il coordinamento e lo scambio di informazioni sull'uso responsabile dei medicinali tra tutti gli operatori.

    “Abbiamo promosso l'uso responsabile dei medicinali veterinari sin dalla fondazione di Epruma 12 anni fa, e continuiamo a farlo, perché come le persone, anche gli animali hanno bisogno di medicine - ha dichiarato van Dobbenburgh -. Chiediamo ai membri del Parlamento Europeo di unire le forze per fare in modo che i medicinali veterinari continuino a essere disponibili ed efficaci adesso e nel futuro, e per raggiungere l'obiettivo di aumentare i dispositivi veterinari attraverso il sostegno allo sviluppo di alternative agli antibiotici e agli strumenti diagnostici”.

    Il parlamentare, Françoise Grossetête, esperto di salute animale e organizzatore dell’incontro, ha espresso apprezzamento per le iniziative adottate da Epruma, affermando: “Gli impegni assunti quotidianamente sul campo in rapporto agli animali, ai medicinali e agli allevatori, sono fondamentali per fare in modo che l'uso responsabile non si fermi alle parole, ma diventi una pratica diffusa”.

     

    red. 18-12-2017 Tag: farmaci veterinarizootecniabenessere animaleEpruma
Articoli correlati
  • Allevamento, salute del suolo ne influenza l'andamento

    La salute del suolo potrebbe influenzare l'andamento delle aziende agricole in misura significativa. Un terreno che “sta bene” fornisce, infatti, sostanze nutritive utili per il benessere degli animali che vengono allevati al suo interno. Lo...

    17-04-2018
  • Allevamento, nuova tecnica identifica mutazioni genetiche

    Sviluppato un metodo che consente di prevedere se un capo di bestiame svilupperà una mutazione genetica dannosa. Grazie a questa tecnica, sarà possibile orientare i programmi di riproduzione animale e aumentare l'efficacia dell’allevamento....

    17-04-2018
  • Alcuni indicatori della disponibilità di carni in Italia nel 2017

    I recenti risultati Istat dell’indagine campionaria sulle consistenze di bovini, bufalini e suini riferiti al mese di giugno 2017, e la contemporanea disponibilità di dati mensili sulle macellazioni, nonché sul commercio estero di carni e...

    08-04-2018
  • Gruppo Grigi: “Da oltre 50 anni nel settore mangimistico, copre l’intera filiera agroalimentare”

    “Dalla terra alla tavola”: è questa la filosofia aziendale del “Gruppo Grigi”, che opera da oltre 50 anni nel settore degli alimenti zootecnici e che, ad oggi, copre tutta la filiera agroalimentare. La nascita – Il...

    03-04-2018
  • Mais, la parola alla scienza

    Sono tre gli elementi principali emersi dallo studio sul mais transgenico promosso dalla Scuola Superiore Sant’Anna e dall’Università di Pisa, recentemente pubblicato su Scientific Reports della rivista Nature: la coltivazione di questo mais...

    25-03-2018