Victam
  • Ricetta veterinaria elettronica in dirittura d'arrivo

    Print
    Veterinario pixabay

    Ultimi passaggi legislativi prima dell'entrata in vigore della ricetta veterinaria elettronica. Il ministro della Salute Giulia Grillo ha dato il via libera al decreto che attua la nuova misura, decreto passato ora alla valutazione della Corte dei Conti prima della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Un cambio di rotta importante per milioni di professionisti e cittadini: dai mangimisti ai proprietari o detentori di animali per la produzione di alimenti, dai medici veterinari alle farmacie e parafarmacie, dai grossisti autorizzati alla vendita diretta ai servizi veterinari sparsi sul territorio, fino ai proprietari e detentori di animali da compagnia.  

    Prescrizione, erogazione, registrazione delle informazioni sui trattamenti effettuati: tutto il ciclo di gestione dei medicinali, dei mangimi medicati e dei prodotti intermedi per la veterinaria passerà presto per la via elettronica: “La digitalizzazione della ricetta veterinaria – spiega il ministro –  favorirà l’uso corretto dei medicinali impiegati per gli animali, garantendo la completa tracciabilità e la trasparenza e di conseguenza accrescerà la tutela della salute animale e pubblica. Rendendo più efficiente l’attività di farmacosorveglianza e di analisi del rischio sanitario”. 

    La rivoluzione elettronica nel settore zootecnico avrà benefici indiretti anche per la salute pubblica alla luce delle ricadute sul fenomeno della resistenza agli antibiotici, uno dei maggiori problemi sanitari in tutto il mondo: “La rilevazione del consumo reale dei medicinali consentirà di monitorare con precisione il ciclo di vita di un medicinale veterinario: vendita, somministrazione, utilizzo corretto ed eventuali effetti indesiderati. In questo modo sarà ancora più rafforzata la lotta all’antimicrobico-resistenza e quindi la salute dei cittadini”, conclude Grillo. 

    La ricetta veterinaria elettronica sostituirà la versione cartacea anche se la versione digitale potrà essere sempre stampata su richiesta. Il medico veterinario sarà al centro della gestione del farmaco: chi possiede animali, compresi quelli da compagnia, potrà rivolgersi al farmacista semplicemente fornendo il proprio codice fiscale e un pin di quattro cifre identificativi della ricetta. Su ricettaveterinariaelettronica.it sono disponibili tutte le informazioni per i diretti interessati.

    redazione 23-02-2019 Tag: ricetta veterinaria elettronicafarmacimedicinaliantibiotico-resistenza
Articoli correlati
  • Efsa e Ecdc: antibiotico-resistenza in aumento

    L’antibiotico-resistenza continua a rappresentare un pericolo: gli antimicrobici usati per trattare malattie infettive per animali e uomini, come la campilobatteriosi e la salmonellosi, stanno perdendo efficacia. Lo sottolinea il rapporto: “The...

    28-02-2019
  • Antibiotico-resistenza, il ruolo della nutrizione animale

    La nutrizione animale potrebbe svolgere un ruolo importante nella lotta contro l’antibiotico-resistenza. Lo hanno affermato i rappresentanti dell'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite (Fao) e dell'International feed...

    25-01-2019
  • Lotta all’antibiotico-resistenza, il ruolo degli agricoltori

    Gli agricoltori possono svolgere un ruolo essenziale nella lotta contro l’antibiotico-resistenza. Lo afferma l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (Fao), precisando che gli allevatori possono offrire un contributo...

    23-11-2018
  • Settimana mondiale sull'uso consapevole degli antibiotici, fari puntati sulla resistenza

    Gli antibiotici restano un farmaco importante per il contrasto alle malattie gravi la cui efficacia, però, è minata dal fenomeno della resistenza. Molti batteri hanno sviluppato questa capacità rendendo i farmaci un'arma spuntata. La...

    18-11-2018
  • Antibiotico-resistenza, 2,4 milioni di morti nel mondo entro il 2050

    Nel 2016 l'Onu l'ha definita una grave minaccia per la salute pubblica, per l'economia globale e per tutta la società. È la resistenza agli antibiotici, un fenomeno su cui ha lanciato un nuovo allarme l'Organizzazione per la Cooperazione e lo...

    08-11-2018