Victam
  • UE, nuovo metodo per misurare sprechi alimentari

    Print

    Consultazione pubblica aperta fino al 4 aprile

    Cibo alimenti verdure.jpg

    La Commissione Europea ha messo a punto una nuova metodologia per la misurazione degli sprechi alimentari in tutte le fasi della catena alimentare. Contemporaneamente alla pubblicazione del metodo, avvenuta l’8 marzo, ha avviato una consultazione aperta a tutti fino al 4 aprile, per consentire ai cittadini e a tutti gli operatori interessati di esprimere la propria opinione sull’iniziativa.

    La nuova metodologia fa parte del pacchetto sull'economia circolare e si prefigge di aiutare gli Stati membri a quantificare gli sprechi alimentari. È stata introdotta per favorire l’applicazione della nuova direttiva europea 2018/851 sui rifiuti pubblicata nel maggio 2018, che prevede che gli Stati membri debbano misurare con un metodo comune e su base annuale i progressi compiuti nella riduzione degli sprechi alimentari. Seguendo le nuove indicazioni, le nazioni europee potranno attuare programmi efficaci di prevenzione degli sprechi e aiutare l'Unione a raggiungere l'obiettivo di dimezzare i rifiuti alimentari entro il 2030.

    Il metodo per misurare i livelli di sprechi alimentari è frutto della collaborazione tra la Commissione Europea e gli esperti degli Stati membri. Inoltre, ha recepito diversi spunti provenienti dai rappresentanti del settore privato della catena alimentare che partecipano alla “EU Platform on food losses and food waste”.

    Foto: Pixabay

    redazione 15-03-2019 Tag: sprechi alimentariUEciboCommissione europea
Articoli correlati