• Sanità veterinaria, la ricetta elettronica è obbligatoria

    Print
    Farmaci %c2%a9 blackboard1965   fotolia.com

    A partire dal 16 aprile la ricetta veterinaria elettronica è diventata obbligatoria. Con la pubblicazione del decreto attuativo sulla Gazzetta ufficiale, è infatti entrato in vigore l’obbligo di utilizzare su tutto il territorio nazionale la prescrizione elettronica in sostituzione del formato cartaceo, per i farmaci destinati agli animali da compagnia e a quelli da allevamento. Lo ha annunciato nel corso di una conferenza stampa il Ministro della Salute Giulia Grillo, sottolineando che: “Siamo i primi in Europa ad adottare questo sistema innovativo nel campo della sanità animale che rappresenta un passo fondamentale nella strategia di lotta all'antibiotico-resistenza, oltre a rappresentare uno strumento di trasparenza nella filiera dei farmaci per gli allevamenti. Come medico sono pienamente consapevole della gravità del fenomeno che ogni giorno di più assume le dimensioni di una minaccia globale per la salute pubblica, amplificata dall’uso inappropriato degli antibiotici”.

    Il Ministero della Salute precisa che la ricetta veterinaria elettronica è identificata da un Numero Ricetta e da un Pin di quattro cifre, che viene generato dal sistema nel momento dell’emissione da parte del medico veterinario. Per l’acquisto dei medicinali, i cittadini possono rivolgersi al farmacista fornendo il numero della ricetta e il Pin o, più semplicemente, il proprio codice fiscale e il Pin. Gli allevatori potranno anche fornire il codice azienda e il Pin. Con questo sistema, il farmacista sarà in grado di acquisire la prescrizione digitale e di consegnare il farmaco al cliente. Per consultare e scaricare le ricette, i cittadini possono accedere all’App Mobile “cerca ricetta” dal sito www.ricettaveterinariaelettronica.it.

    “Il sistema informativo di tracciabilità dei medicinali veterinari rientra a pieno titolo nel contratto di governo che prevede una piena digitalizzazione della pubblica amministrazione – ha aggiunto il Ministro Grillo -. La ricetta veterinaria elettronica, che entra in vigore il 16 aprile, non rappresenta solo un’innovazione tecnologica destinata a rivoluzionare il settore della sanità animale, ma andrà a garantire maggiore tutela della salute pubblica e alimenti più sani e sicuri, valorizzando il ruolo del veterinario che è una figura centrale del nostro Ssn”.

    Foto: © blackboard1965 - Fotolia.com

    redazione 24-04-2019 Tag: ricetta elettronicafarmaci veterinariantibiotico-resistenzazootecniatracciabilità
Articoli correlati