• Agricoltura di precisione, una risorsa per la produzione e la sostenibilità

    Print
    Wheat 4317953 1920

    Nuovo impulso all’innovazione in agricoltura. Dalla collaborazione tra Ismea e Bonifiche Ferraresi nasce IBF Servizi, una piattaforma per l’agricoltura di precisione. All’iniziativa, presentata di recente, partecipano anche Leonardo, tra i principali attori nel campo della geo-informazione e dell’osservazione satellitare della Terra, e A2A Smart City, specializzata in infrastrutture tecnologiche e servizi digitali. 

    Grazie all’agricoltura di precisione i coltivatori, sia di grandi che di piccoli appezzamenti, possono servirsi di strumenti all’avanguardia per monitorare le produzioni, per l’utilizzo delle materie prime più razionale, per la difesa contro gli agenti patogeni. Gli agricoltori hanno così l’opportunità di ridurre i costi di produzione, di rispettare la sostenibilità, di ottimizzare i processi produttivi, di migliorare le rese sempre con l’obiettivo di fornire prodotti sempre di maggior qualità per i consumatori: "Investire in ricerca e innovazione per fronteggiare le sfide del sistema agroalimentare ci permette di avere una visione lucida sul futuro, di farci trovare pronti per dare risposte alla crescente domanda alimentare e, allo stesso tempo, sostenere la creazione di una modalità di produzione più sostenibile dal punto di vista ambientale”, sottolinea il ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio.

    “Il valore dell'agricoltura di precisione – continua –  è un approccio razionale, preciso ed efficiente sotto il profilo delle risorse naturali impiegate e la gestione dei fattori della produzione, ma anche di altri fondamentali valori immateriali come i servizi ecosistemici”.

    L’accento sulla sostenibilità è posto anche dal direttore generale di Ismea Raffaele Borriello: “Con questo progetto vogliamo favorire una crescita più sostenibile del sistema agroalimentare italiano. Facilitare l’accesso alle metodologie, alle pratiche e alle tecnologie dell’agricoltura di precisione vuol dire migliorare la competitività delle nostre imprese anche attraverso una riduzione dei costi di produzione, favorendo un’agricoltura sempre più rispettosa dell’ambiente e della salute dei cittadini. La partecipazione dell’Ismea assicurerà che tutte le aziende agricole italiane potranno beneficiare di questi vantaggi, anche quelle che per dimensioni, volume di affari e limiti di formazione non avrebbero l’opportunità di usufruirne”.

     

    Foto: Pixabay

    red. 24-07-2019 Tag: agricoltura sostenibileIsmeagian marco centinaioraffaele borriello
Articoli correlati