Home Attualità Sicurezza alimentare, il questionario dell’Ue per predisporre un piano d’emergenza contro le...

Sicurezza alimentare, il questionario dell’Ue per predisporre un piano d’emergenza contro le crisi

105
0

Garantire la sicurezza dell’approvvigionamento alimentare in qualsiasi momento, anche in tempi di crisi. L’Unione Europea corre ai ripari e, anche se durante la pandemia non si sono registrate particolari criticità, la Commissione europea ha avviato una consultazione per predisporre un piano di emergenza. L’obiettivo è quindi assicurare l’approvvigionamento in tutta l’UE, come annunciato nella strategia “Dal produttore al consumatore” presente nel Green Deal europeo.

Anche se l’approvvigionamento alimentare nell’UE non è mai stato a rischio durante la pandemia, sono emerse alcune minacce che illustrano i tipi di problemi che potrebbero ostacolare il corretto funzionamento del sistema alimentare durante una crisi. Tra questi figurano la chiusura delle frontiere all’interno del mercato unico, l’interruzione delle catene di approvvigionamento internazionali, le restrizioni al movimento dei lavoratori del sistema alimentare o i cambiamenti su larga scala e improvvisi nella struttura della domanda dei consumatori.

Scopo della consultazione è raccogliere osservazioni sulla forma, la natura e la portata del piano. Le domande contenute nel breve questionario riguardano l’individuzione dei punti deboli della catena dell’approvvigionamento, quali sono le maggiori minacce per la sicurezza alimentare e il livello di resilienza dell’intero comparto. Una serie di attori coinvolti nella filiera alimentare, quali i produttori, i trasformatori, i distributori o gli operatori dei trasporti, nonché i consumatori, la società civile e le autorità nazionali, sono invitati a esprimere il loro parere per un periodo di 8 settimane, dal 1º marzo al 26 aprile 2021.

Come indicato nella strategia “Dal produttore al consumatore”, la Commissione intende rafforzare il coordinamento della risposta europea alle crisi che interessano il sistema alimentare dell’UE e garantire la sicurezza alimentare. A tal fine, il piano di emergenza comprenderà una serie di procedure da seguire in tempi di crisi e l’istituzione di un meccanismo di risposta alle crisi alimentari coordinato dalla Commissione, che coinvolga gli Stati membri ed eventualmente vari settori, quali l’agricoltura, la pesca, i trasporti e la salute. Il meccanismo assumerà la forma di un forum permanente per coordinare le azioni, scambiare le migliori pratiche e valutare minacce e rischi. In linea con la strategia “Dal produttore al consumatore” del Green Deal europeo e con i suoi obiettivi, il piano dovrebbe perseguire una maggiore sostenibilità ambientale, economica e sociale per un sistema alimentare europeo resiliente.

Foto: © pershing_Fotolia