Home Attualità Cereali, produzione da record: oltre 2 miliardi di tonnellate nel 2020/21

Cereali, produzione da record: oltre 2 miliardi di tonnellate nel 2020/21

340
0

Produzione da record per le coltivazioni dei cereali che nel 2020-21 dovrebbe aumentare fino a 2,224 miliardi di tonnellate. A rivelarlo è l’organizzazione intergovernativa International Grains Council che sovrintende alla Convenzione sul commercio dei cereali e cerca di promuovere la cooperazione nel commercio mondiale dei cereali. Secondo le stime pubblica da IGC la produzione nel 2020-21 sarebbe di 39 milioni di tonnellate in più rispetto all’anno precedente e di 9 tonnellate in più rispetto alla proiezione del mese scorso.

Grano e mais
Il raccolto del grano arriverà a toccare le 774 milioni di tonnellate, per il mais si prevede invece una produzione sui 1.139 miliardi di tonnellate. Nonostante le proiezioni da record, la CIG prevede il quarto prelievo consecutivo delle scorte di riporto mondiali, a 609 milioni di tonnellate, in calo di 8 milioni di tonnellate dal 2019-20. Una decisione dovuta all’ulteriore esaurimento delle scorte di mais. Ancora, si prevede che il commercio di grano e mais raggiungerà la cifra record di 416 milioni di tonnellate, in aumento di 22 milioni rispetto all’anno precedente.

Soia
Principalmente legata a risultati maggiori negli Stati Uniti e in Brasile, la produzione mondiale di soia 2020-21 è stimata intorno ai 361 milioni di tonnellate, in aumento di 7 milioni di tonnellate rispetto all’anno precedente e poco meno del record del 2018-19. ‘Con il consumo previsto in aumento, le scorte (di soia) sono destinate a diminuire per il secondo anno consecutivo, con le scorte statunitensi che precipitano dopo una stagione di forti esportazioni’, ha affermato la CIG. Il commercio di soia dovrebbe invece rimanere stabile anno dopo anno, intorno ai 170 milioni di tonnellate, che includeranno circa 100 milioni di tonnellate nelle spedizioni in Cina. ‘Con valori elevati che probabilmente si tradurranno in una risposta significativa dell’offerta, la superficie mondiale potrebbe espandersi del 4% l’anno nel 2021-22 con l’aumento della produzione fino a raggiungere il picco di 383 milioni di tonnellate’, ha affermato la CIG. Inoltre, nel 2020-21 si preve solo una modesta ripresa delle scorte di soia, con scorte limitate nei principali esportatori.

Riso e semi oleosi
Riguardo la produzione globale di riso, nel 2020-21 dovrebbe aumentare dell’1% fino a un picco di 504 milioni di tonnellate. Il commercio invece aumenterà del 4% su base annua. L’indice dei cereali e dei semi oleosi dell’IGC, che misura i prezzi medi, si è stabilizzato a marzo dopo un forte aumento negli ultimi mesi. ‘In particolare nel grano e nell’orzo, la IGC GOI è diminuita del 3% a marzo, ma con i prezzi medi dei cereali e dei semi oleosi ancora nettamente superiori di anno in anno’, ha concluso il Consiglio.

Foto: fonte Pixabay