Home Eventi Mangimi “su misura” per gli animali: è la sfida del futuro

Mangimi “su misura” per gli animali: è la sfida del futuro

130
0

Ottimizzazione dei mangimi adattata in base alla razza e all’impronta genetica del singolo animale: come ha spiegato Martin Scholten della Wageningen University (Paesi Bassi) nel corso del Provimi Animal Nutrition Seminar 2013tenutosi a Barcellona (Spagna), “Adesso tutto ciò può sembrare futuristico, ma sono sicuro che nei prossimi 5-10 anni questi traguardi saranno molto più vicini”. Un altro obiettivo da raggiungere, che completa la sfida lanciata da Scholten per gli anni a venire, è riuscire a produrre il doppio dei mangimi con la metà dell’energia.

Scholten è intervenuto nel corso dell’incontro spagnolo con la sua relazione “Animal nutrition 2.0”. Come molti altri relatori ha sottolineato il ruolo dell’importanza dell’allevamento di animali per la produzione di carne al fine di soddisfare l’aumento nelladomanda di proteine animali da parte della crescente popolazione mondiale – secondo le stime delle Nazioni Unite entro il 2050 la Terra sarà abitata da oltre 9 miliardi di persone. Questo significa, spiega Scholten, che il mondo ha sì bisogno di produrre più cibo, ma che soprattutto ha bisogno di produrlo meglio, utilizzando quindi meno energia e materie prime.

Il tema della produzione zootecnica sostenibile è stato trattato anche da Marty Matlock dell’University of Arkansas (Stati Uniti). Matlock ha parlato del triangolo “persone, pianeta, profitto”: “Solo quando gli interessi di tutti e tre i fattori si sovrappongono – ha concluso – possiamo parlare di sostenibilità”.

Foto: Pixabay

Miriam Cesta