Home Attualità Per i mangimi il nuovo orientamento sui test di genotossicità dell’ICCF

Per i mangimi il nuovo orientamento sui test di genotossicità dell’ICCF

204
0

Un nuovo documento di orientamento sui “test di genotossicità” è stato varato dal comitato direttivo della Cooperazione Internazionale per la Convergenza dei Requisiti tecnici per la Valutazione degli Ingredienti dei Mangimi (ICCF).

Per genotossicità si intende la capacità di alcuni agenti chimici di danneggiare l’informazione genetica all’interno di una cellula causando mutazioni ed inducendo modificazioni all’interno della sequenza nucleotidica o della struttura a doppia elica del DNA di un organismo vivente. Queste alterazioni possono portare allo sviluppo di un cancro. Lo scopo dei test di genotossicità è predire il potenziale genotossico della sostanza considerata, identificarne gli agenti cancerogeni genotossici in una fase iniziale e chiarirne il meccanismo d’azione.

Durante il 2020, è stato creato un gruppo di lavoro di esperti composto da autorità di regolamentazione dedicate ed esperti del settore dei membri fondatori dell’ICCF per stabilire gli approcci raccomandati per la valutazione del potenziale genotossico degli ingredienti dei mangimi. La bozza di documento costruita dagli esperti è stata presentata per una consultazione pubblica nel dicembre 2020. I commenti dei diversi portatori di interessi sono stati ricevuti, valutati e affrontati, ove applicabile, dal gruppo di lavoro di esperti, prima di redigere il documento finale.

Questo nuovo testo di orientamento sui “test di genotossicità” fornisce una guida per gli addetti ai lavori, dotando loro delle informazioni necessarie per condurre valutazioni di sicurezza degli ingredienti dei mangimi. Fornisce un approccio su come dovrebbero essere organizzati i test, nonché una descrizione dei test stessi. Il documento di orientamento si basa sui documenti di orientamento internazionali esistenti.

Foto: Pixabay

LEGGI QUI DOCUMENTO DI ORIENTAMENTO SUI “TEST DI GENOTOSSICITÀ”