Home Attualità 14° Ifrm, Ifif e Fao puntano sulla collaborazione pubblico e privato

14° Ifrm, Ifif e Fao puntano sulla collaborazione pubblico e privato

232
0

Rafforzamento della partnership tra organizzazioni internazionali e una più stretta collaborazione tra settore pubblico e settore privato. Sono stati i temi al centro del quattordicesimo Congresso Internazionale delle Autorità di regolamentazione dei mangimi (IFRM) organizzato dalla Federazione internazionale dei mangimi industriali (IFIF) in collaborazione con l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO). L’evento ha riunito rappresentanti dell’industria dei mangimi e funzionari governativi di tutto il mondo per discutere le questioni critiche che il settore dei mangimi deve affrontare con IFIF e FAO. L’incontro virtuale è stato ufficialmente aperto da Badi Besbes, Head Animal Production e Genetic Branch della FAO e Daniel Bercovici, Presidente IFIF.

“Questo incontro, ancora una volta, si è rivelato un’importante opportunità per l’industria globale dei mangimi e le autorità di regolamentazione per discutere questioni chiave per la catena alimentare e dei mangimi, compreso un importante lavoro sull’innovazione nutrizionale per migliorare la salute e il benessere degli animali, un aggiornamento sul lavoro del Codex Alimentarius con rilevanza per l’alimentazione, nonché una sessione sul nuovo Manuale FAO e IFIF “Buone pratiche per il settore dei mangimi: implementazione del Codice di pratica del Codex Alimentarius sulla buona alimentazione degli animali”, ha spiegato il dottor Bercovici. Mentre Besbes ha ribadito l’importanza della “collaborazione tra il settore pubblico e privato per sostenere il ruolo chiave del settore zootecnico nel ridurre la fame e sostenere i mezzi di sussistenza in tutto il mondo in un contesto di agricoltura e sistemi alimentari sostenibili”.

“Il successo di questo incontro è una prova che gli sforzi della FAO per facilitare il dialogo tra il settore pubblico e privato sono utili e data l’attuale pandemia Covid-19, la collaborazione a livello internazionale è più importante che mai per garantire la sicurezza alimentare e dei mangimi, la sicurezza alimentare e una nutrizione di alta qualità”, ha affermato Daniela Battaglia, Responsabile della produzione animale, Divisione Produzione animale e salute della FAO. Battaglia ha poi aggiunto: “Gli operatori dei mangimi possono contribuire in modo prezioso a rendere i settori zootecnico e alimentare più sostenibili e per raggiungere altri importanti obiettivi come la sicurezza alimentare, la salute pubblica e la salute e il benessere degli animali. L’IFRM è un’importante opportunità per scambiare idee tra le parti interessate di tutto il mondo e per coordinare i nostri sforzi verso obiettivi comuni”.

Altri argomenti discussi al 14° IFRM includevano aggiornamenti sul lavoro di successo della Cooperazione internazionale per la convergenza dei requisiti tecnici per la valutazione degli ingredienti dei mangimi (ICCF), che mira alla convergenza dei requisiti tecnici specifici per l’autorizzazione degli additivi / ingredienti per mangimi tra le regioni, nonché una presentazione sul potenziale degli insetti come fonti di mangime alternative.

Foto: © Frank Seifert_Fotolia