Home Attualità Limone riconfermato al vertice dell’Istituto zooprofilattico del Mezzogiorno

Limone riconfermato al vertice dell’Istituto zooprofilattico del Mezzogiorno

143
0

Per altri cinque anni Antonio Limone sarà direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno. La nomina è arrivata con l’approvazione della delibera della Giunta Regionale della Campania il 9 giugno scorso.  

Oltre ad aver guidato l’ente sanitario di diritto pubblico con sede centrale a Portici, in provincia di Napoli, Limone è stato anche coordinatore di tutti gli Istituti zooprofilattici italiani nell’ambito dell’Oie. Negli anni della sua attività il direttore generale si è occupato di diverse emergenze di sanità pubblica in ambito veterinario tra le quali la diffusione dell’aviaria o la questione dello smaltimento illegale dei rifiuti come membro del gruppo di lavoro “Terra dei Fuochi” del ministero delle Politiche agricole per la mappatura dei terreni della Campania destinati all’agricoltura. Da ultima la pandemia di CoVid-19. 

Limone è anche presidente della Sezione tecnica mangimi e per la protezione degli animali da allevamento e da macello del Comitato tecnico per la nutrizione e la sanità nonché tesoriere della Federazione nazionale degli Ordini dei medici veterinari italiani.

Attualmente l’istituto zooprofilattico di Portici è impegnato in diverse attività di ricerca. Tra queste lo studio sulla specificità del test di intradermoreazione nei bufali d’acqua e lo sviluppo di metodologie innovative per ridurre il rischio di malattie trasmesse dagli alimenti nei prodotti della filiera ittica.

Foto: Federazione nazionale degli Ordini dei medici veterinari italiani