Home Attualità Economia blu, oltre 50 milioni di persone dipendono dalla pesca e dall’acquacoltura

Economia blu, oltre 50 milioni di persone dipendono dalla pesca e dall’acquacoltura

160
0

Oltre 50 milioni di persone in tutto il mondo dipendono dalla pesca e dall’acquacoltura per il loro sostentamento. Tuttavia, le malattie degli animali acquatici possono compromettere la sostenibilità economica e ambientale di questa fonte di reddito. Ad esempio, su scala globale, le epidemie costano all’industria dell’acquacoltura oltre 6 miliardi di dollari all’anno.

Poiché è probabile che l’emergenza di nuove malattie continui, guidata da fattori come il cambiamento climatico, pratiche agricole non sostenibili o commercio non regolamentato, l’Oie reputa fondamentale un’attenta gestione della salute degli animali acquatici. La maggior parte di queste malattie ha un forte impatto sul settore della produzione di animali acquatici, ma anche sugli ecosistemi aperti in cui spesso vivono queste popolazioni. Da oltre 50 anni l’Organizzazione Mondiale per la Salute Animale è in prima linea nella conservazione dei contributi significativi degli animali acquatici, con il supporto della sua rete internazionale di esperti. Il 2021 ha segnato il lancio della sua strategia globale per la salute degli animali acquatici: un ambizioso invito all’azione per migliorare la sostenibilità dei sistemi sanitari degli animali acquatici.

Foto: ©foto by m_Fotolia