Home Attualità Oie diventa Woah, il cambio d’immagine dell’Organizzazione mondiale della salute animale

Oie diventa Woah, il cambio d’immagine dell’Organizzazione mondiale della salute animale

293
0
allevamento

L’Oie cambia nome e ritorna alle origini. L’Organizzazione mondiale della salute animale sta promuovendo l’uso del suo nome completo, World Organization for Animal Health, con l’acronimo corrispondente Woah (Omsa in francese e spagnolo). La decisione fa parte di un’operazione di aggiornamento strategico dell’identità del marchio.

La storia

Dal 1924, l’Organizzazione mondiale per la salute animale (Woah; fondata come Office International des Épizooties) è stata in prima linea nell’affrontare le sfide della salute animale insieme ai suoi 182 membri in tutto il mondo. L’Organizzazione opera oltre confine per migliorare la salute e il benessere degli animali a livello globale, creando un futuro più sicuro grazie alla sua vasta esperienza, in particolare nella definizione di standard internazionali.

“Poiché l’interdipendenza dei sistemi sanitari degli animali con la salute umana, i mezzi di sussistenza e gli ecosistemi non è mai stata così evidente – scrive in una nota il Woah – il rebranding arriva in un momento cruciale. Gli impatti dei focolai di malattie sono diventati più importanti e ampiamente pubblicizzati. La necessità di coordinamento e mobilitazione internazionale è chiara, non solo per coloro che lavorano nel settore sanitario globale, ma anche in misura crescente per i responsabili politici e il pubblico in generale”.

Il futuro del Woah

Per continuare a svolgere il suo mandato in modo efficace, Woah si impegna ad aumentare ulteriormente la consapevolezza del suo lavoro tematico, delle sue competenze e del suo posizionamento unico sostenendo attivamente le questioni globali di salute e benessere degli animali e fornendo soluzioni basate sulla scienza. “La collaborazione – fanno sapere dall’organizzazione – è la chiave per raggiungere questi obiettivi, motivo per cui WOAH si impegna a promuovere la solidarietà tra tutti i suoi membri e creare reti sostanziali di competenze con un facile accesso alla conoscenza e ai dati”.

“Migliorando la salute degli animali a livello globale, i mezzi di sussistenza vengono trasformati, le economie vengono potenziate e il mondo diventa un luogo più sicuro e più sano. Woah cerca di essere un leader nella costruzione di un mondo più sostenibile, che abbracci pienamente l’interdipendenza dei sistemi sanitari. Perché la salute degli animali è essenziale per il nostro futuro”.

Foto: fonte Pixabay