Home Attualità La siccità colpisce la Cina: a rischio la produzione di riso

La siccità colpisce la Cina: a rischio la produzione di riso

37
0

Il ministro dell’agricoltura cinese ha espresso preoccupazione per la produzione di grano autunnale. Secondo una dichiarazione del ministero, le alte temperature e la siccità hanno colpito la produzione di riso nelle province orientali di Jiangsu e Anhui. La notizia, diffusa da Reuters, è stata rilanciata da Agricolture.com.

Il ministero dell’agricoltura cinese ha citato Tang Renjian affermando che attualmente è “il periodo critico per la formazione della resa dei raccolti del grano autunnale” e che “le alte temperature e la siccità hanno avuto un certo impatto sulla produzione di riso in alcune aree”. Un allarme che arriva in seguito ad una visita a diversi risaie delle due province.

Tang ha chiesto misure come il controllo della temperatura dell’acqua e l’irrorazione di fertilizzanti per ridurre l’impatto del calore sulle colture. Ha sottolineato l’importanza dei controlli sulla siccità e sulle inondazioni per stabilizzare e aumentare la produzione di grano e garantire la sicurezza alimentare nazionale.

Molte parti della Cina meridionale hanno sperimentato temperature torride superiori a 40 gradi nelle ultime settimane, con un impatto sui raccolti e causando carenze di energia a Chongqing e Sichuan a causa dell’uso massiccio dell’aria condizionata e del calo dei livelli dei serbatoi. La scorsa settimana, il ministero dell’Agricoltura ha invitato gli agricoltori a rafforzare la crescita del grano nelle prossime settimane o addirittura a cambiare raccolto.

Il ministero dell’agricoltura ha anche affermato che alcune parti delle province di Jiangsu e Anhui sono state gravemente colpite da alte temperature e poca pioggia. “La siccità è diminuita dopo le recenti piogge, ma le precipitazioni sono state distribuite in modo non uniforme e la siccità continua a livello locale”, ha affermato. Secondo i dati dell’ufficio statistico, le province orientali cinesi di Jiangsu e Anhui hanno prodotto l’11,5% della produzione di grano del Paese nel 2021.

Foto: fonte Fotolia