Home Attualità Bilancia agroalimentare Ue, ad agosto 2022 i risultati migliori

Bilancia agroalimentare Ue, ad agosto 2022 i risultati migliori

167
0

Record dell’anno sia per le esportazioni che per le importazioni agroalimentari dell’Unione europea: ad agosto 2022 il flusso commerciale ha raggiunto i 35 miliardi di euro. Anche la bilancia commerciale dell’Ue ha toccato il suo valore più alto nello stesso mese con un surplus di 5,6 miliardi di euro. Il valore delle esportazioni è aumentato del 6% e quello delle importazioni del 3% rispetto a luglio 2022. A dirlo è l’ultimo rapporto mensile sul commercio agroalimentare pubblicato dalla Commissione europea, nel quale si è prestata particolare attenzione ai flussi commerciali tra l’Unione europea e l’India.

Esportazioni

I maggiori valori di esportazione in agosto sono stati per i preparati di cereali (€ 1,7 miliardi), il grano (€ 1,6 miliardi) e il vino (€ 1,4 miliardi). Le esportazioni di grano dell’Ue sono destinate per lo più alla regione del Medio Oriente/Nord Africa (Mena) e all’Africa subsahariana. Solo ad agosto, 2 milioni di tonnellate di grano hanno raggiunto la regione Mena (48% delle esportazioni totali di grano dell’Ue) e 1,5 milioni di tonnellate sono arrivate nell’Africa subsahariana (34% delle esportazioni totali di grano dell’Ue).

Se guardiamo a tutti i prodotti agroalimentari esportati, i Paesi importatori più importanti dell’Ue ad agosto sono stati Regno Unito, Stati Uniti e Cina. Dall’inizio dell’anno fino ad agosto 2022 oltre un terzo (36%) delle esportazioni di vino è stato effettivamente diretto in Nord America. In totale l’Europa ha esportato 148 miliardi di euro di prodotti agroalimentari da gennaio ad agosto 2022. Ciò corrisponde al 75% del valore delle esportazioni totali del 2021.

Importazioni

Nell’agosto 2022 l’Ue ha importato principalmente da Brasile, Regno Unito e Ucraina. Le importazioni dall’Ucraina sono aumentate del 19% ad agosto rispetto a luglio, principalmente a causa dell’aumento delle importazioni di colza (+469%) e grano (+246%) in termini di valore. Le importazioni di mais di diverse origini sono aumentate significativamente ad agosto (del 77% in volume) a causa della siccità estiva che ha colpito il Vecchio Continente. Le importazioni totali da gennaio ad agosto 2022 hanno raggiunto i 110,9 miliardi di euro, corrispondenti all’85% delle importazioni annuali nel 2021.

Commercio agroalimentare dell’Ue con l’India

L’India è uno dei principali partner commerciali dell’Ue. Nel settore agroalimentare l’Ue importa dall’India più di quanto non esporti in valore. I prodotti più importati sono caffè, tè, cacao e spezie per un valore di 521 milioni di euro seguiti da farine di soia, riso e tabacco greggio. I primi tre prodotti esportati in India sono le fibre vegetali, i latticini, la frutta (principalmente mele e pere) e le noci .