Home Attualità Influenza aviaria, WOAH: preoccupazione a livello globale

Influenza aviaria, WOAH: preoccupazione a livello globale

463
0
carne avicola

Il numero crescente e “senza precedenti” di focolai di influenza aviaria H5N1 che da ottobre 2021 è segnalato in numerose regioni del pianeta sta destando grande preoccupazione nella comunità internazionale. In un comunicato stampa l’Organizzazione mondiale per la salute animale (WOAH) afferma di stare monitorando da vicino la situazione per valutare i rischi per gli animali e per l’uomo: la malattia mette a rischio la sicurezza alimentare globale e i mezzi di sussistenza di coloro che dipendono dall’allevamento di carne avicola.

Il tasso allarmante di decessi di uccelli e di animali selvatici, compresi mammiferi marini e terresti, preoccupa perché l’influenza aviaria può facilmente essere trasmessa agli uccelli da allevamento. E occasionalmente ai mammiferi, compreso l’uomo, rappresentando una minaccia per la salute degli animali domestici e selvatici, per la biodiversità e, potenzialmente, per la salute pubblica.

Secondo la WOAH la situazione attuale “mette in evidenza il rischio che l’influenza aviaria H5N1 possa adattarsi meglio ai mammiferi e diffondersi all’uomo e ad altri animali”, cui si aggiunge il rischio mutazione: alcuni mammiferi, come il visone, possono fungere da recipienti di miscelazione per diversi virus influenzali, portando all’emergere di nuovi ceppi e sottotipi. Sono attualmente in corso diversi studi per esplorare ulteriormente la virulenza e la trasmissibilità (anche tra mammiferi) di questi virus.

La sorveglianza attiva delle malattie sugli allevamenti e gli animali domestici, la prevenzione tramite misure di biosicurezza, il controllo dei movimenti degli animali domestici, la protezione delle persone potenzialmente a contatto con pollame e animali malati, il monitoraggio degli animali domestici e la tempestività nella segnalazione dei casi alle autorità sono le parole d’ordine che la WOAH propone per migliorare la risposta alla diffusione della malattia.