Home Legislazione Un nuovo regolamento UE rafforza le Indicazioni Geografiche

Un nuovo regolamento UE rafforza le Indicazioni Geografiche

347
0
salumi

Il Parlamento Europeo e il Consiglio dell’UE hanno raggiunto un accordo politico per rivedere e rafforzare il sistema delle indicazioni geografiche (IG) per prodotti agricoli, vini e bevande. Lo si apprende da una nota della Commissione Europea pubblicata alla fine di ottobre. Il nuovo regolamento semplificherà le procedure di registrazione delle IG, aumenterà la protezione online e promuoverà la sostenibilità. L’applicazione delle IG rimarrà responsabilità degli Stati membri. Le IG proteggono i nomi di prodotti regionali e valorizzano l’UE a livello globale. Il nuovo quadro mira a rafforzare il sistema delle IG e a promuovere la qualità alimentare e la sostenibilità.

Il nuovo regolamento sulle indicazioni geografiche dell’UE per prodotti agricoli, vini e bevande alcoliche rafforzerà e migliorerà il sistema delle IG esistente attraverso:

  1. Introduzione di un unico quadro giuridico e di una procedura di registrazione abbreviata e semplificata: diverse regole relative alle procedure e alla protezione delle IG sono state unificate per i tre settori (alimentare, vini e bevande), risultando in una singola procedura semplificata di registrazione delle IG per richiedenti dell’UE e non dell’UE. Questo quadro legale più semplice, con tempi di registrazione più brevi, è previsto per aumentare l’attrattiva dei programmi per i produttori, specialmente nei paesi con poche IG.
  2. Maggiore protezione delle IG come ingredienti e online: le nuove regole aumenteranno la protezione delle IG utilizzate come ingredienti in prodotti trasformati e dei prodotti IG venduti online. Il nuovo regolamento proteggerà anche i nomi delle IG nel sistema dei nomi di dominio, obbligando gli Stati membri a bloccare dal loro territorio i nomi di dominio che potrebbero violare un nome IG.
  3. Riconoscimento delle pratiche sostenibili: i produttori potranno valorizzare le loro azioni in materia di sostenibilità ambientale, economica o sociale, compreso il benessere degli animali. Il testo concordato dai co-legislatori elenca un elenco non esaustivo di pratiche di sostenibilità come incentivo per i produttori. Ciò contribuirà a una migliore protezione delle risorse naturali ed economie rurali, alla salvaguardia di varietà vegetali e razze animali locali, alla conservazione del paesaggio dell’area di produzione e al miglioramento del benessere degli animali. Un gruppo di produttori può decidere di rendere obbligatorie alcune pratiche sostenibili per i loro prodotti. In questo caso, dovrebbero essere incluse nelle specifiche del prodotto. Su base volontaria, i produttori possono anche redigere una relazione sulla sostenibilità che sarà pubblicata dalla Commissione Europea.
  4. Potenziamento dei gruppi di produttori delle IG: le nuove misure istituiranno un sistema volontario di riconoscimento dei gruppi di produttori di IG, da istituire dagli Stati membri. Per aumentare l’attrattiva del sistema, tali gruppi saranno autorizzati a gestire, far rispettare e sviluppare le loro IG per rafforzare la loro posizione nella catena del valore.