Home Ricerca Studio: segatura in stalla migliora la salute delle vacche da latte

Studio: segatura in stalla migliora la salute delle vacche da latte

198
0

Sostituire la paglia con trucioli e segatura potrebbe rendere le stalle più confortevoli e permettere al bestiame di restare in salute. In particolare, potrebbe prevenire i disturbi alle zampe nelle vacche da latte. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista The Veterinary Journal dai ricercatori dell’Università di Medicina Veterinaria di Vienna (Austria), secondo cui il materiale utilizzato per creare un ambiente più “comodo” per le vacche potrebbe essere utilizzato, in seguito, come fertilizzante.

Gli studiosi hanno analizzato la frequenza con cui le vacche si ammalano di zoppia e disturbi a zampe e unghie nelle stalle tradizionali e in quelle in cui la paglia è stata sostituita con segatura e trucioli. Al termine dell’indagine, hanno scoperto che un ambiente più confortevole dimezza il rischio che gli animali si ammalino di disturbi alle zampe. Nelle stalle munite di trucioli e segatura, infatti, sia la frequenza che la gravità di questi problemi erano inferiori. La zoppia, invece, colpiva le vacche allo stesso modo in entrambi i tipi di stabilimenti.

Secondo gli scienziati, trucioli e segatura sono meglio della paglia perché sono più ariosi e vanno cambiati spesso. Di conseguenza, permettono di ridurre la presenza nell’ambiente di umidità – dovuta agli escrementi delle vacche –, che con il tempo ammorbidisce la pelle delle zampe degli animali, favorendo lo sviluppo d’infezioni batteriche. Gli esperti sottolineano, infine, che creare un ambiente più confortevole può essere più faticoso per gli allevatori, ma nel lungo periodo permette di avere un bestiame sano. Inoltre, evidenziano che conservare la segatura, i trucioli e il letame prelevati dalle stalle, permette di ottenere un valido fertilizzante.

 

Foto: Pixabay

redazione