Home Ricerca Mangimi per polli: il mercato degli additivi arriverà a 7,8 mld dollari...

Mangimi per polli: il mercato degli additivi arriverà a 7,8 mld dollari entro il 2018

160
0
sementi

Il mercato dei prebiotici impiegati nell’industria dei mangimi raggiungerà i 461,3 milioni di dollari entro il 2019: la previsione emerge dal report “Prebiotic in animal feed Market – Global Industry Analysis, Size, Share, Growth, Trends and Forecast 2013 – 2019”, messo a punto dagli esperti è stata fatta dagli esperti del Transparency Market Research, una società di ricerche di mercato e consulenza.

 

Dal report emerge che negli ultimi anni il mercato globale dei prebiotici ha visto una crescita continua per diversi motivi: primo tra tutti, i molteplici benefici per la salute degli animali derivanti dall’addizionare i mangimi con questi prodotti. Altri fattori che hanno contribuito alla diffusione sempre più ampia del loro utilizzo sono l’aumento del consumo di carne a livello globale e il divieto dell’uso degli antibiotici nell’alimentazione degli animali. Stando ai numeri, dal report emerge che la domanda di prebiotici nei mangimi è destinata a crescere tra il 2013 e il 2019 a un CAGR (Compounded Annual Growth Rate, ovvero tasso di crescita annuale composto) dell’11,9% in termini di ricavi, mentre in termini di volume dovrebbe invece crescere, nello stesso lasso di tempo, a un CAGR del 9,4%. In generale il mercato dei probiotici è stato valutato pari a 213,9 milioni di dollari nel 2012 e dovrebbe raggiungere i 461,3 milioni di dollari entro il 2019. 

 

 

Esaminando i singoli settori della zootecnia, emerge che il mercato dei prebiotici utilizzati nei mangimi per pollame occupa il 32,3% del volume totale, seguito dai bovini e dai suini (con il 29,3 % e il 26,2% rispettivamente). L’acquacoltura, insieme ai settori della zootecnia rimanenti, rappresentano il rimanente 12% del mercato in termini di volume (dati 2012).

 Foto: Pixabay

Miriam Cesta