Home Ricerca Allergia al gatto, scoperto nuovo target molecolare

Allergia al gatto, scoperto nuovo target molecolare

282
0

Scoperto nuovo target molecolare per nuovi trattamenti contro l’allergia al gatto: è il recettore del mannosio (RM) e si trova sulla superficie delle cellule dendritiche, che sono tra le prime del sistema immunitario a venire in contatto con gli allergeni. La scoperta è stata effettuata da un gruppo di ricercatori della Nottingham University e pubblicata sul Journal of Biological Chemistry.


L’allergia è una malattia causata dal sistema immunitario che reagisce a sostanze normalmente innocue che si trovano nell’ambiente, conosciute come allergeni. Credendo di essere sotto attacco, il sistema immunitario produce una molecola chiamata IgE che fa sì che le cellule del sistema immunitario rilascino alcune sostanza chimiche di “difesa” come l’istamina che, insieme, causano la risposta infiammatoria e i classici sintomi dell’allergia – prurito agli occhi, starnuti, naso che cola e difficoltà respiratorie.
Il team aveva già scoperto che il recettore del mannosio si lega a una vasta gamma di allergeni e svolge un ruolo importante nella risposta allergica agli allergeni degli acari; nel loro ultimo studio hanno esaminato in particolare il contributo dell’RM all’allergia causata dal principale allergene del gatto conosciuto come Fel d 1, dimostrando che il recettore del mannosio è necessario per riconoscere Fel d 1 come un potenziale invasore, ma anche per la produzione di IgE contro Fel d 1. La scoperta dimostra dunque, concludono i ricercatori, che RM gioca un ruolo fondamentale non solo nel riconoscere gli allergeni, ma anche nel provocare la reazione allergica dell’organismo.

 

Foto: ©Kirill Kedrinski_Fotolia

Miriam Cesta