Home Ricerca Mangiare carne ha permessoall’uomo di conquistare la Terra

Mangiare carne ha permessoall’uomo di conquistare la Terra

139
0

C’è chi la metterebbe nel piatto tutti i giorni e chi, invece, sceglie di bandirla completamente dalla propria dieta, ma anche se qualcuno pensa di poterne fare a meno, in passato la carne è stata indispensabile per l’evoluzione della specie umana. Secondo uno studio pubblicato dalla rivista PLoS One, infatti, nel momento in cui gli antenati dell’uomo sono diventati carnivori le madri hanno potuto iniziare a svezzare prima i propri bambini e avere più figli. Ciò avrebbe inciso profondamente sulle dinamiche della popolazione e sui processi evolutivi.

 

Nello studio i ricercatori dell’Università di Lund (Svezia) hanno confrontato 67 specie di mammiferi, inclusi l’uomo, le scimmie, i topi e l’orca, dimostrando l’esistenza di una stretta associazione tra il consumo della carne e uno svezzamento più precoce. Non solo, i ricercatori hanno dimostrato che i piccoli di tutte le specie smettono di nutrirsi attaccati al seno quando il loro cervello ha raggiunto un particolare stadio di sviluppo. I carnivori – cioè tutti gli animali la cui dieta è costituita almeno per il 20% da carne – raggiungono questo stadio prima rispetto agli erbivori e agli onnivori proprio perché la loro alimentazione è di qualità migliore. Ad esempio, la diversa durata dell’allattamento tra l’uomo e lo scimpanzé dipende solo dal fatto che mentre il primo è carnivoro, il secondo mangia soprattutto frutta e semi.

 

“Mangiare carne ha permesso di accorciare l’allattamento e, quindi, la distanza fra le gravidanze”, ha spiegato Elia Psouni, autrice principale della ricerca. Di conseguenza il fatto di essere carnivoro avrebbe permesso alla specie umana di proliferare e colonizzare la Terra.

 

Foto: Pixabay

Silvia Soligon