Home Economia Materie prime alimentari, a ottobre prezzi in rialzo

Materie prime alimentari, a ottobre prezzi in rialzo

435
0

Prosegue la crescita dei prezzi delle principali materie prime alimentari. A ottobre l’Indice dei prezzi alimentari elaborato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (Fao) è, infatti, salito dello 0,7% rispetto al mese di settembre e del 9,1% rispetto all’anno precedente, fino a raggiungere una media di 172,6 punti. Secondo la Fao, l’incremento registrato a ottobre è stato determinato soprattutto dalla crescita dei prezzi dello zucchero e dei prodotti lattiero-caseari.

Rispetto a settembre, l’Indice Fao dei prezzi dei prodotti lattiero-caseari è salito del 3,9%, grazie all’aumento dei prezzi del formaggio e del burro, spinto dall’incremento della domanda interna nell’Unione Europea. È salito del 3,4% anche l’Indice Fao dei prezzi dello zucchero: in questo caso la crescita è stata determinata dalla diffusione della notizia di possibili cali di produzione nella regione Centro meridionale del Brasile e nello stato del Maharashtra in India.

È invece diminuito dell’1% l’indice Fao dei prezzi della carne, a causa di una domanda debole di carni suine europee da parte degli importatori cinesi. Anche l’Indice Fao dei prezzi degli oli vegetali ha subito una flessione del 2,4% rispetto al mese di settembre, in gran parte a causa delle quotazioni più deboli dell’olio di palma, la cui domanda d’importazioni sta attraversando un periodo di ristagno a livello globale. Infine, l’Indice Fao dei prezzi dei cereali ha registrato un aumento per la prima volta negli ultimi tre mesi, mostrando una crescita dell’1% grazie a una riduzione delle forniture di grano di alta qualità.

 

Foto: Pixabay

red.