Home Economia Commercio di bestiame: prezzi in rialzo per i bovini

Commercio di bestiame: prezzi in rialzo per i bovini

616
0

Il commercio degli animali da allevamento vivi ha chiuso la settimana con una maggiorazione di 3 dollari e il mangime per gli stessi animali ha chiuso con una maggiorazione di 8,25 dollari. A parlarne è Brian Hoops, presidente della Midwest Market Solution – compagnia specializzata nel mercato e nel commercio delle materie prime – che spiega che il commercio della scorsa settimana nei Paesi del Sud degli Stati Uniti ha visto le bovine essere vendute per 166 dollari, ovvero 4 dollari in più rispetto alla settimana precedente, e che negli Stati del Nord degli Usa i prezzi si aggiravano intorno ai 265 dollari, ovvero 7-12 dollari in più rispetto alla settimana precedente. Il prezzo del manzo si è assestato intorno ai 218 dollari, non lasciando emergere alcuna variazione rispetto alla settimana precedente.

 

L’entità della richiesta di mangimi dovrà confrontarsi con la volontà di molti allevatori di tornare ad alimentare il bestiame all’aperto, su erba e pascoli. I prezzi, dunque, molto probabilmente non saranno alti come quelli registrati nel 2014, ma la domanda e le esportazioni dovrebbero riuscire a mantenerli comunque piuttosto forti. Le previsioni parlano di una quantità maggiore di capi di bestiame da macello disponibili nel 2015 rispetto al 2014, il che significherà prezzi che, pur se sostenuti, non raggiungeranno i picchi dello scorso anno.

 

Foto: Unsplash

m.c.