Home Economia Cina, aumenta l’importazione di prodotti lattiero-caseari

Cina, aumenta l’importazione di prodotti lattiero-caseari

542
0

La richiesta di latticini da parte della Cina vivrà un periodo di crescita che durerà almeno per i prossimi due anni. Ad alimentarla – spiega la società di servizi finanziari Rabobank – sono i problemi nella produzione locale causati dai cambiamenti nella filiera nazionale, che impediscono alle risorse interne al paese di soddisfare la domanda crescente di prodotti dell’industria casearia.

 

Negli ultimi due anni le importazioni cinesi di latticini sono aumentate del 20-30%. Secondo le previsioni l’aumento della domanda da parte dei consumatori e il rallentamento della produzione interna faranno sì che la Cina acquisti all’estero ben il 20% dei prodotti lattiero-caseari di cui ha bisogno per soddisfare le richieste. Il restante 80% deriverà dal latte prodotto sul territorio nazionale, ma nella maggior parte dei casi (60%) a produrlo saranno piccole aziende che devono fare i conti con le più severe norme di controllo imposte dal governo dopo lo scandalo del latte alla melamina e, allo stesso tempo, con l’aumento dei costi dei mangimi e della manodopera.

 

In questo quadro gli esportatori di prodotti lattiero-caseari trovano un’opportunità di guadagno per i prossimi anni. Gli esperti ritengono però che presto la Cina si troverà costretta a cercare fonti di approvvigionamento alternative rispetto ai canali attuali (come il mercato neozelandese). Non è infine da escludere che la produzione interna possa aumentare e diventare più competitiva nei confronti dei prodotti importati.

 

Foto: Pixabay

Silvia Soligon