Home Economia La produzione Europea di mangimi

La produzione Europea di mangimi

500
0

Sul fronte europeo le prime stime elaborate dalla FEFAC – Federazione Europea dei Fabbricanti di Alimenti Composti per Animali – evidenzano nel 2011 una sostanziale stabilità della produzione complessiva di mangimi, con una lieve flessione dello 0,3% rispetto al 2010 (da 151,4 milioni di tonnellate nel 2010 a 151,0 milioni di tonnellate nel 2011).Nel dettaglio dei vari Paesi, tra i sei principali produttori – che costituiscono oltre il 70% della produzione totale di mangimi – è da rilevare una diminuzione generalizzata, compensata in buona parte dalla crescita registrata in particolare in Germania (+3,8%) e in Italia (+1,8%). Nel quadro europeo, rispetto al totale della produzione di mangimi, quelli per avicoli rappresentano il 34,1%, quelli per suini il 33,1%, quelli per bovini il 25,9%, quelli per le altre specie animali il 7,0%.Tra i principali produttori europei l’Italia, con i suoi 14.522 milioni di tonnellate sale al 4° posto, subito dopo la Germania (22,9 mio/tonn), la Francia (21,3 mio/tonn) e la Spagna (20,1 mio/tonn) e prima di Regno Unito (14,3 mio/tonn) e Olanda (14,1 mio/tonn). 

 Foto: Pixabay