Home Attualità Probiotici per mangimi, mercato in crescita a un Cagr del 7,7% fino...

Probiotici per mangimi, mercato in crescita a un Cagr del 7,7% fino al 2021

128
0

Entro il 2021 il mercato dei probiotici per mangimi dovrebbe raggiungere i 4,71 miliardi di dollari. È quanto emerge dal rapporto “Probiotics in Animal Feed Market by Bacteria, Livestock, Form, Function, and by Region – Global Forecast to 2021” pubblicato da Report Buyer, secondo cui tra il 2016 e il 2021 il settore è destinato a crescere a un Cagr (tasso di crescita annuale composto) del 7,7%.

Secondo il documento, la domanda di probiotici da impiegare nella produzione di alimenti per animali dovrebbe aumentare, a causa della rapida crescita della richiesta mondiale di prodotti di origine animale di qualità. A influenzare il mercato, spiegano gli esperti, sarebbe la maggiore consapevolezza dei consumatori dell’importanza della prevenzione e dell’alimentazione per la salute umana.

Il rapporto evidenzia che i probiotici vengono utilizzato per produrre mangimi destinati ai bovini, al pollame, ai suini, al settore dell’acquacoltura e all’alimentazione di altri animali. Il segmento che registra la crescita più rapida è quello del pollame, spinto soprattutto dalle crescenti preoccupazioni per la salute degli animali e dalla maggiore consapevolezza dei benefici derivanti dall’uso degli additivi per mangimi. In particolare, i probiotici sarebbero in grado di stimolare la crescita del pollame e di rafforzarne il sistema immunitario.

Gli analisti stimano che la domanda di probiotici per mangimi dovrebbe crescere a un ritmo sostenuto soprattutto nella regione Asia-Pacifico. Le tecniche di allevamento impiegate in questo territorio richiedono, infatti, animali sani e forti, e i probiotici aiuterebbero a riequilibrare l’apparato digerente e a potenziare il sistema immunitario del bestiame. Il rapporto sottolinea che il modello alimentare delle popolazioni dell’Asia-Pacifico è cambiato: questo ha determinato un aumento del consumo di carne che, a sua volta, ha portato all’industrializzazione della produzione di carne. Inoltre, la necessità di produrre alimenti di origine animale sani starebbe alimentando la richiesta di mangimi arricchiti con i probiotici.

 

Foto: Pixabay

red.