Home Attualità Enzimi per mangimi, mercato in crescita fino al 2022

Enzimi per mangimi, mercato in crescita fino al 2022

258
0
latte_metano

Entro il 2022, il mercato globale degli enzimi utilizzati per la produzione di mangimi dovrebbe superare 1,5 miliardi di dollari, crescendo a un Cagr (tasso di crescita annuale composto) compreso tra il 7 e il 7,5% nel periodo 2016-2022. Lo evidenzia il rapporto: “Global Animal Feed Enzymes Market: Trends Analysis & Forecasts up to 2022” pubblicato da Research and Markets, secondo cui l’espansione del settore sarebbe stimolata dalla normativa relativa all’uso di sostanze chimiche e di farmaci nella crescita del bestiame.

Gli enzimi presenti nei mangimi aiutano l’industria zootecnica a produrre quantità maggiori di carne, in tempi più rapidi e a un minor costo per animale. Gli enzimi utilizzati sono derivati da piante, animali, e altri microrganismi, e hanno la capacità di migliorare il metabolismo e la capacità di assorbimento delle sostanze nutritive da parte degli animali. Inoltre, facilitano l’espulsione dei composti antinutrizionali, ossia quelle sostanze naturali o di sintesi che interferiscono con l’assorbimento dei nutrienti.

Le nuove normative che regolano l’allevamento del bestiame e del pollame vietano l’uso di sostanze chimiche e di farmaci diretti a promuovere la crescita degli animali. Secondo il rapporto, questo offre un’opportunità di espansione al mercato degli enzimi per l’alimentazione animale, perché si stima che la domanda di additivi per mangimi a basso costo dovrebbe crescere in modo significativo. Inoltre, si ritiene che l’aumento della richiesta di prodotti confezionati a base di carne dovrebbe stimolare la domanda di enzimi alimentari, per consentire di produrre carne di alta qualità e per proteggere la salute degli animali.

Il rapporto evidenzia che la regione Asia-Pacifico ha rappresentato il mercato più grande di questi prodotti nel biennio 2014-2015, e si stima che dovrebbe continuare a esserlo anche nel periodo compreso tra il 2016 e 2022, soprattutto a causa della grande popolazione di bestiame in India e in Cina. Ma anche in Europa, grazie alla normativa vigente, la domanda di enzimi per mangimi è cresciuta in modo significativo.

Foto: © Pavel Losevsky – Fotolia

red.