Home Attualità Ceta, contenuti e vantaggi dell’accordo economico e commerciale tra Unione Europea e...

Ceta, contenuti e vantaggi dell’accordo economico e commerciale tra Unione Europea e Canada

222
0

L’accordo economico e commerciale globale (Ceta) è stato negoziato tra l’Unione Europea e il Canada allo scopo di rilanciare il commercio, rafforzare le relazioni economiche e creare nuovi posti di lavoro. In particolare, la sua applicazione dovrebbe offrire alle imprese europee nuove opportunità commerciali in Canada e incentivare la creazione di posti di lavoro in Europa. Per raggiungere questi obiettivi, l’accordo prevede l’abolizione del 99% dei dazi doganali esistenti tra i due Paesi. Inoltre, il Ceta stabilisce il rispetto delle norme europee vigenti nel settore della sicurezza alimentare e in materia di diritti dei lavoratori.

I principali vantaggi del Ceta per l’Europa e per l’agroalimentare italiano:

Crescita economica e incremento dell’occupazione – Secondo le previsioni, il Ceta dovrebbe arrecare agli scambi e agli investimenti uno stimolo maggiore dell’accordo siglato tra l’UE e la Corea del Sud. Quest’intesa, nei quattro anni successivi all’entrata in vigore, ha determinato un incremento delle esportazioni europee verso il Paese asiatico pari al 55% per le merci e al 40% per i servizi.

Abolizione dei dazi doganali sui prodotti industriali e agricoli – Questa misura dovrebbe far risparmiare agli esportatori europei oltre 500 milioni di euro. La maggior parte dei dazi sarà abolita non appena l’accordo entrerà in vigore e, dopo sette anni, non vi sarà più alcun dazio doganale tra l’UE e il Canada sui prodotti industriali. A trarne beneficio saranno anche gli importatori europei, perché l’intesa comporterà la riduzione dei costo dei fattori di produzione. I dazi verranno aboliti anche su quasi il 92% dei prodotti agricoli e alimentari. Dato che l’UE è uno dei principali produttori di alimenti di alta qualità, potrà beneficiare di un migliore accesso ai consumatori canadesi che dispongono di redditi alti. L’accordo è vantaggioso soprattutto per i prodotti agricoli trasformati, perché sopprimerà quasi tutti i dazi che vi sono applicati, arrecando benefici all’industria di trasformazione alimentare dell’UE. Per quanto riguarda le carni bovine e suine, il granturco dolce (da parte dell’UE) e i prodotti lattiero-caseari (da parte del Canada), il Ceta limiterà l’accesso preferenziale ai contingenti. L’accordo non liberalizzerà il pollame o le uova da entrambe le parti, ma manterrà il regime dei prezzi d’entrata dell’UE. Infine, grazie all’eliminazione delle tariffe, le industrie di trasformazione dell’UE avranno un migliore acceso ai prodotti ittici del Canada.

Partecipazione delle imprese europee agli appalti pubblici in Canada – Le imprese dell’UE potranno presentare offerte per gli appalti pubblici in Canada a tutti i livelli di governo, comprese le amministrazioni provinciali, che sono responsabili di una parte consistente della spesa pubblica canadese.

Cooperazione normativa – L’Unione Europea e il Canada hanno deciso d’istituire il “Forum sulla cooperazione normativa”, un meccanismo di cooperazione volontaria per lo scambio di esperienze e di informazioni tra le autorità di regolamentazione.

Protezione delle innovazioni e dei prodotti tradizionali dell’UE – Il Ceta prevede l’implementazione della tutela dei diritti di proprietà intellettuale, rendendo le norme canadesi più simili a quelle europee. Di queste misure si avvantaggeranno soprattutto gli agricoltori dell’UE e le piccole aziende che operano nel settore della produzione alimentare. Il Ceta riconosce, infatti, lo status speciale e offre protezione sul mercato canadese a numerosi prodotti agricoli europei con un’origine geografica specifica.

Liberalizzazione degli scambi di servizi – Questa misura dovrebbe creare nuove opportunità per le imprese europee, dando loro accesso al mercato canadese in settori-chiave come i servizi finanziari, le telecomunicazioni, l’energia e il trasporto marittimo.

Promozione degli investimenti – Il Ceta offre numerosi vantaggi alle imprese europee che intendono investire al di fuori dell’Unione.

Cooperazione futura – L’accordo prevede un quadro per la risoluzione di eventuali future controversie tra UE e Canada in relazione all’accordo.

Protezione di democrazia, consumatori e ambiente – Il Ceta stabilisce che i vantaggi economici derivanti dal Ceta debbano andare a vantaggio della democrazia, della salute e della sicurezza dei consumatori, dei diritti sociali, dei diritti dei lavoratori e dell’ambiente. In particolare, l’accordo non dovrebbe incidere sulle normative dell’UE in campo alimentare e ambientale. I produttori canadesi potranno infatti esportare e vendere i loro prodotti in Europa, solo se essi rispetteranno pienamente la pertinente normativa europea. il Ceta, per esempio, non riguarda le restrizioni dell’UE in materia di carni bovine contenenti ormoni della crescita o Ogm, né introduce restrizioni specifiche sulla futura adozione di norme. Inoltre, l’UE e il Canada manterranno il diritto di regolamentare liberamente settori d’interesse pubblico come la tutela dell’ambiente o la salute e la sicurezza dei cittadini.

 

Foto: Pixabay

Nadia Comerci