Home Attualità Produzione soia, nel 2017 potrebbe raggiungere i 330 milioni di tonnellate

Produzione soia, nel 2017 potrebbe raggiungere i 330 milioni di tonnellate

62
0

Nel 2016 i futures della soia sono cresciuti, per la prima volta in quattro anni, del 14,4%. Quelli del mais sono invece diminuiti dell’1,9% e quelli del grano del 13,2%. Lo riporta un articolo pubblicato sul sito Agrimoney.com, secondo cui la domanda della soia è stata sostenuta dall’aumento delle importazioni verso la Cina, che hanno raggiunto valori record, e dalla deludente produzione globale dell’olio di palma, che è stata danneggiata nel Sud Est asiatico dall’arrivo del fenomeno climatico chiamato El Nino.

Ma cosa succederà nel 2017? Secondo le previsioni di Commerzbank, nella stagione 2016-17, la produzione globale di soia potrebbe superare i 330 milioni di tonnellate, raggiungendo un nuovo record. Le importazioni in Cina dovrebbero continuare a crescere, passando dagli 83,5 milioni di tonnellate nel periodo 2015-16 a 86-87 milioni di tonnellate nella stagione 2016-17. Gli Stati Uniti dovrebbero trarre profitto dall’aumento delle esportazioni, anche se dovranno vedersela con i concorrenti del Sud America. Secondo Commerzbank, nel trimestre compreso tra ottobre e dicembre 2017 il prezzo della soia dovrebbe attestarsi a 9 dollari per bushel.

Gli analisti di Goldman Sachs concordano sul fatto che nel 2017 la produzione globale di soia dovrebbe continuare a crescere. Se le condizioni climatiche saranno favorevoli negli Stati Uniti e in Sud America, il raccolto potrebbe raggiungere valori record. Per quanto riguarda il prezzo, Goldman Sachs prevede che nei primi tre mesi del 2017 la soia sarà venduta a 9,50 dollari per bushel, a metà anno sarà venduta a 9,25 dollari per bushel e alla fine dell’anno a 8,85 dollari per bushel.

 

Foto: Pixabay

redazione