Home Attualità Conferenza Fefac-Fefana: “L’innovazione nella nutrizione animale”

Conferenza Fefac-Fefana: “L’innovazione nella nutrizione animale”

70
0

L’innovazione e la cooperazione tra pubblico e privato rappresentano elementi fondamentali per la creazione di una moderna industria mangimistica. È questo il tema portante del convegno: “L’innovazione nella nutrizione animale”, che si terrà a Bruxelles il 9 giugno 2016, su iniziativa di Fefac (European Feed Manufacturers’ Federation) e Fefana (Associazione europea delle specialità, ingredienti e le loro miscele per l’alimentazione animale).

Durante l’evento, le due organizzazioni spiegheranno come utilizzare in modo efficiente le risorse a disposizione, in modo da soddisfare gli obiettivi fissati dalla Commissione Europea in materia di posti di lavoro, crescita e investimenti. La conferenza intende evidenziare il ruolo della nutrizione animale come parte integrante di un consumo alimentare sostenibile. Inoltre, si prefigge di dimostrare l’importanza del settore mangimistico per la competitività del comparto europeo dell’allevamento di bestiame.

Fefac e Fefana ritengono che la produzione di alimenti per animali possa svolgere un ruolo fondamentale. Può, infatti, incrementare la capacità del settore zootecnico dell’UE di affrontare le sfide rappresentate dal cambiamento climatico e dalla resistenza antimicrobica. Inoltre, appare indispensabile per soddisfare le esigenze dei consumatori in termini di qualità e di sicurezza alimentare.

“Per decenni, insieme all’allevamento, l’alimentazione animale ha rappresentato una continua spinta al miglioramento del settore zootecnico europeo – affermano Marco Bruni, Presidente Fefana, e Ruud Tijssens, Presidente Fefac -. Una nutrizione migliore determina performance più elevate, un maggior livello di benessere e di salute degli animali. La conoscenza più approfondita degli ingredienti speciali per mangimi, dei mangimi composti e delle loro interazioni, dell’applicazione delle tecniche di precisione in ambito mangimistico e nell’allevamento, offre vantaggi economici ai produttori e potrebbe mitigare l’impatto ambientale determinato dalla produzione di bestiame. Il settore mangimistico intende introdurre nel mercato soluzioni innovative e tecnologie più veloci. Non vediamo l’ora di aprire un dialogo proficuo con i rappresentati dell’UE e gli altri importanti portatori d’interesse, durante la nostra prima conferenza congiunta”.

Foto: © branex – Fotolia.com

red.