Home Attualità Sprechi alimentari, si potrebbero salvare 1,3 miliardi di tonnellate di cibo

Sprechi alimentari, si potrebbero salvare 1,3 miliardi di tonnellate di cibo

98
0

Sostenibilità, anche gli sprechi alimentari fanno parte del tema. Un nuovo rapporto elaborato da un gruppo indipendente di esperti prende in esame dove e come avvengono gli sprechi alimentari e raccomanda una serie di azioni che potrebbero contribuire a ridurre i 1,3 miliardi di tonnellate di cibo che ogni anno vanno sprecati nel mondo.

 

Il rapporto, Food losses and waste in the context of sustainable food systems (Perdite e sprechi alimentari nel contesto di sistemi alimentari sostenibili), è stato prodotto dal gruppo di alto livello di esperti del Comitato delle Nazioni Unite sulla Sicurezza Alimentare Mondiale (CFS). Fornisce un’analisi sistematica dell’impatto che le perdite e gli sprechi di cibo hanno sulla sostenibilità dei sistemi alimentari e sulla sicurezza alimentare e la nutrizione, e offre raccomandazioni e interventi che governi, aziende e ogni singolo individuo possono adottare per affrontare il problema.

 

Il Comitato delle Nazioni Unite sulla Sicurezza Alimentare Mondiale (CFS) è la massima piattaforma internazionale e intergovernativa per la discussione e per il programma d’azione su tutte le questioni legate alla sicurezza alimentare globale. Ne fanno parte i governi, le agenzie delle Nazioni Unite e altri organismi ONU, la società civile e le organizzazioni non governative, istituti di ricerca, istituzioni finanziarie, banche di sviluppo, associazioni del settore privato e fondazioni filantropiche. Il gruppo di esperti ad alto livello in materia di sicurezza alimentare e nutrizione (HLPE), che ha prodotto il nuovo rapporto sugli sprechi alimentari, è un comitato scientifico indipendente che fornisce al CFS consulenza e analisi scientifiche su questioni di sicurezza alimentare e di politica nutrizionale basate sulla conoscenza.

 

Foto: Pixabay

Red.