Home Attualità Vaccini animali:un mercato che vale 5,8 miliardi di dollari

Vaccini animali:un mercato che vale 5,8 miliardi di dollari

151
0

Il mercato globale dei vaccini animali è stato valutato, nel 2013, pari a 5,8 miliardi dollari e con ogni probabilità entro il 2018 raggiungerà gli 8,6 miliardi dollari, crescendo dell’8%. I dati arrivano dal “2013 Report on the International Animal/Veterinary Vaccines Market – Global Forecast to 2018“, secondo cui la crescita verrà guidata dalle prospettive di investimento nei mercati ancora emergenti, dalla crescente prevalenza delle malattie animali e dall’aumento dell’incidenza delle malattie umane provenienti dagli animali.

 

Dal report emerge che nel 2012 i vaccini per il bestiame (bovini e piccoli ruminanti) e per i suini hanno rappresentato i due più grandi segmenti, pari al 63% della quota di mercato a livello mondiale

 

Il mercato globale dei vaccini risulta diviso in sette segmenti: vaccini per animali da compagnia (ulteriormente suddiviso in vaccini canini e vaccini felini), per bestiame (ulteriormente suddiviso in vaccini per bovini e vaccini per piccoli ruminanti), per pollame, per suini, per equini, vaccini idonei all’acquacoltura e altri vaccini veterinari. I vaccini sono poi raggruppati anche per tipologia di malattia da prevenire con il vaccino e per tecnologie coinvolte nello sviluppo dei vaccini stessi (vaccini vivi attenuati, vaccini inattivati, vaccini a subunità, vaccini tossoidi, vaccini coniugati, vaccini ricombinanti e vaccini a DNA). 

 Foto: Pixabay

m.c.