Home Attualità Sistema Rasff:Italia prima in Ueper segnalazioni

Sistema Rasff:Italia prima in Ueper segnalazioni

113
0

Nel 2012 l’Italia è stata il primo Paese membro per numero di segnalazioni inviate attraverso il sistema RASFF, sistema di allerta per alimenti, mangimi e materiali a contatto con gli alimenti, dimostrando l’elevata attività di controllo. A renderlo noto il ministero della Salute durante l’incontro “Sicurezza dai campi alla tavola: i controlli a tutela della salute pubblica” a cui ha preso parte il ministro Beatrice Lorenzin. Complessivamente nel 2012 sono state trasmesse 517 notifiche (corrispondenti al 15%), stesso numero del Regno Unito.

Anche nel primo semestre 2013 l’Italia è stato il Paese che ha trasmesso il maggior numero di allerta, pari a 270, seguita dal Regno Unito e dalla Germania, rispettivamente con 207 e 189 notifiche. Sempre nel corso del primo semestre di quest’anno i prodotti nazionali non conformi sono stati 47, l’Italia è risultata il quarto Paese dopo Spagna (94), Francia (67) e Polonia (65) per numero di segnalazioni ricevute.  

Per quanto riguarda l’origine dei prodotti, i Paesi europei maggiormente oggetto di notifica sono la Spagna (117), la Polonia (115) seguita dall’Italia con 106 notifiche. La Cina è risultata essere il Paese con il maggior numero di notifiche, pari a 545 segnalazioni. Molte delle non conformità rilevate sono state nell’ambito dell’igiene generale (prerequisiti) e del sistema di HACCP, da ricondurre prevalentemente ad una non corretta applicazione dei sistemi di autocontrollo da parte degli Operatori del settore alimentare (OSA) e, spesso, a un inadeguato controllo delle materie prime. 

 

Foto: Pixabay

Redazione