Home Attualità Energia altamente digeribile per il benessere quotidiano del cane

Energia altamente digeribile per il benessere quotidiano del cane

68
0

Per mantenersi ogni giorno in ottima salute, il cane necessita un’alimentazione completa e bilanciata, che fornisca un perfetto apporto di tutti gli elementi nutrizionali indispensabili all’organismo quali aminoacidi, acidi grassi, carboidrati, minerali, fibre e vitamine.

 

La corretta digestione è altresì determinante per una buona salute generale del cane. I disordini gastrointestinali possono alterare l’apparato digerente e diventa necessario consultare il Veterinario al loro minimo accenno (inappetenza, rifiuto del cibo, vomito ecc).

 

Per essere certi di fornire un’alimentazione sana e facilmente digeribile anche ai cani più delicati o sensibili, è preferibile scegliere prodotti industriali.

 

La cottura Questo è possibile anche grazie alle temperature di cottura previste dal procedimento di estrusione, che permettono di conservare inalterate le qualità dell’alimento, rendendolo però più digeribile. Infatti, se da un lato gli alimenti crudi sono sconsigliati per motivi di contaminazione, la cottura a temperature troppo elevate potrebbe rendere alcuni ingredienti poco digeribili.

 

La “Doppia Omogeneizzazione” Le molecole dei grassi sono rese microscopiche con dei processi di omogeneizzazione, favorendone l’assimilazione da parte della mucosa intestinale .

 

Elementi nutrizionali Una corretta digestione nel cane è favorita dal rispetto della proporzione tra le quantità di proteine, di grassi e di carboidrati, non solo per coprire i fabbisogni, ma anche per i differenti tempi di digeribilità.

 

Proteine Sebbene esista il rischio che elevate temperature durante la cottura limitino la digeribilità, il processo di estrusione, non altera la frazione aminoacidica dell’alimento. Una limitata digeribilità della parte proteica del prodotto finito è sicuramente da imputare ad una scarsa qualità della parte proteica degli ingredienti. Si consiglia quindi di scegliere materie prime proteiche che abbiano subito dei trattamenti termici non eccessivi.

 

Grassi La scelta dei grassi è fondamentale: oli o grassi ossidati, anche se provenienti dalle frazioni lipidiche di pesci o carni, possono risultare tossici e provocare intolleranze digestive.

 

Zuccheri Alcuni zuccheri, pur necessari, come il lattosio e gli amidi crudi sono scarsamente digeribili. Per questo motivo, non è consigliabile somministrare il lattosio oltre il 4 mese di età, poiché nel cucciolo non è più presente la lattasi, – enzima deputato alla digestione del lattosio – mentre gli amidi debbono essere sempre cotti, affinché possano essere utilizzati efficientemente.

 

Fibre Per regolare il transito degli alimenti è indispensabile la fibra, ma un eccesso o una carenza di questo nutriente può alterare la digeribilità della razione o provocare fermentazioni intestinali anomale. Esistono poi diversi tipi di fibre, suddivise in differenti gradi di fermentescibilità e di solubilità. Il giusto rapporto tra queste è il segreto per un corretto transito intestinale e quindi per una buona digeribilità dell’alimento.

 

Vitamine e Minerali Va ricordato, infine, che l’integrazione vitaminica e minerale è di vitale importanza per l’attività degli enzimi, senza i quali la digestione si rende difficoltosa o incompleta.

 

Per quanto riguarda gli alimenti casalinghi, è bene conoscere le principali raccomandazioni, onde evitare di nuocere alle funzioni digestive e alterare il metabolismo dell’amico Fido.

 

Da Evitare Non somministrare al cane salumi e avanzi di ogni genere, poiché se ricchi di spezie o condimenti possono risultare nocivi; evitare categoricamente dolci, cioccolato, fritti, formaggi a pasta dura e croste, dadi di brodo e funghi. Non somministrare mai alimenti a cui è stata tolta una parte ammuffita poiché possono essere presenti aflatossine tossiche, a volte mortali.

 

Foto: Pixabay

CONAGIT