• Mercato europeo, scende il prezzo della farina di soia

    Print
    Soia particolare

    Sul mercato dei mangimi europeo, il prezzo della farina di soia scende. Il calo è trainato dalla caduta dei prezzi dei prodotti statunitensi e dall'attesa dell'arrivo di ingenti quantità di semi di soia dall'Argentina. Gira voce, infatti, che i raccolti siano stati particolarmente abbondanti sia in Argentina che in Brasile. Le esportazioni dei prodotti sudamericani verso l'Europa iniziano a crescere, per cui i prezzi delle farine non sono riusciti a replicare l'andamento positivo riportato dagli oli vegetali.

    L'Argentina, il maggiore esportatore di farina di soia al mondo, dovrebbe raccogliere, in questa stagione, 59 milioni di tonnellate di soia. È quindi previsto il superamento del record di 53,4 milioni di tonnellate raccolte nel 2013/14.

    In Europa, la farina di soia ad alto contenuto proteico argentina è stata venduta a giugno a un prezzo inferiore di 1 dollaro a tonnellata, attestandosi a 394 $/t. Quella brasiliana, invece, a giugno è stata venduta a 418 dollari a tonnellata, 2 dollari in meno. Anche il a farina di soia ad alto contenuto proteico europea è scesa, a maggio, di 2 dollari a tonnellata, per cui è stata venduta a 390 $/t. È previsto anche un calo del prezzo della farina di colza dell'Unione Europea, che a giugno/luglio dovrebbe essere venduta a 248 dollari a tonnellata, 1 dollaro in meno.

    n.c. 21-05-2015 Tag: farina di soiafarina di colzasoia
Articoli correlati