• Estate: come proteggere i cani da caldo, rumori e cibi pericolosi

    Print
    Cane animali %c2%a9 pitrs   fotolia.com

    Sole, fuochi d'artificio e musica dal vivo: ciò che piace ai padroni, potrebbe risultare un incubo per i loro cani. Gli stessi elementi ritenuti una fonte di divertimento estivo per le persone, potrebbero infatti causare ansia, paura e malessere ai loro amici a quattro zampe. Lo spiegano i ricercatori della Colorado State University di Fort Collins (Usa), che hanno redatto alcuni consigli per aiutare i proprietari a tenere al sicuro e in buona salute gli animali domestici.

    Il rumore rappresenta una fonte d’ansia – I suoni forti, come quelli determinati da fuchi d’artificio, tuoni e musica ad alto volume, mettono in agitazione i cani, che potrebbero reagire fuggendo o ferendosi. Inoltre, quando vengono colti dall’ansia, questi animali sperimentano sintomi che potrebbero metterne a rischio la salute, come l’aumento della frequenza cardiaca, della pressione sanguigna e della respirazione. Come capire se l’animale sta vivendo un attacco di panico? Secondo gli studiosi è semplice: un cane agitato tende a tremare, sbavare, ansimare, piagnucolare e abbaiare, ad aggrapparsi al proprietario e a cercare di fuggire o di nascondersi. Per calmarlo, il padrone deve trattarlo con pazienza e prestargli cure affettuose, fino a che non si tranquillizza. Si consiglia di evitare di portare i cani in luoghi affollati e rumorosi, dove potrebbero essere colpiti dall’ansia. Inoltre, in presenza di temperali o di fuochi artificiali, gli esperti suggeriscono di tenere gli animali in casa, all’interno di ambienti piccoli, poco illuminati e dove sono presenti i loro giocattoli preferiti.

    Surriscaldamento e colpo di calore – I disturbi legati al caldo rappresentano una delle principali cause d’insufficienza multiorgano, che può determinare il decesso dell’animale. Come proteggerlo? Gli studiosi suggeriscono di evitare che il cane faccia troppo movimento nelle ore calde della giornata. I cani ansimano per dissipare il calore e regolare la temperatura corporea, ma questa capacità risulta compromessa quando il cane è surriscaldato. Per cui è consigliabile tenere l’animale all’ombra e al fresco, riempire spesso la ciotola dell'acqua e durante le giornate più afose farlo restare dento casa. Inoltre, non bisogna mai lasciare in auto i cani durante l’estate, nemmeno all’ombra o con i finestrini abbassati. Temperature troppo elevate potrebbero risultare fatali nel giro di pochi minuti.

    Esposizione ai raggi solari – I cani con il pelo corto, chiaro o fine e quelli affetti da malattie autoimmuni che colpiscono anche la pelle non devono essere tenuti all’aperto durante le ore più calde della giornata. In caso di necessità, i proprietari possono spalmare sugli animali la crema solare per i bambini (fattore di protezione 50), ma dev’essere priva di zinco o salicilati. Chi possiede questo genere di animali dovrebbe chiedere al veterinario quali accorgimenti occorre adottare per tutelare il benessere del proprio cane.

    Fiere e manifestazioni estive – Il consiglio degli esperti è quello di non portare i cani con sé, ma di lasciarli a casa. È l’unico modo per garantire la sicurezza degli animali, ma anche quella delle persone. Durante le feste, piuttosto frequenti nel periodo estivo, c’è caldo, musica, rumori forti e affollamento. Tutte queste condizioni insieme possono provocare ansia e aggressività negli animali. Inoltre, in tutte le manifestazioni sono presenti diversi stand di cibo, che nella maggior parte dei casi è ipercalorico, ricco di zuccheri, piccante o salato. Se il cane dovesse mangiarne qualche pezzo trovato per terra, potrebbe andare incontro a problemi di salute. Pertanto, lasciarli all’interno della propria abitazione, non significa “abbandnarli”, ma rappresenta un modo per proteggerli.

    Foto: © pitrs - Fotolia.com

    Nadia Comerci 09-09-2016 Tag: canianimali da compagniaalimentazione animalecaldo
Articoli correlati