• Sostenibiltà, Fefac si unisce al comitato anti-deforestazione

    Print
    Forest 1149876 640

    L'industria mangimistica europea in difesa delle foreste subtropicali. Nick Major, il presidente di Fefac, la federazione europea che riunisce i produttori di mangimi, è entrato a far parte del Global Steering Committee, un comitato del Governors’ Climate and Forests Task Force, l'organismo internazionale impegnato nel contrasto alla deforestazione.  

    La GCF Task Force è nata nel 2009 dall'accordo di dieci governatori di Usa, Brasile e Indonesia e oggi si avvale della collaborazione di 38 fra Stati e province di diversi Paesi – oltre a questi anche  Messico e Spagna, ad esempio – per definire un approccio giurisdizionale al raggiungimento di uno sviluppo agrario a basso impatto ambientale, riducendo lo sfruttamento del suolo e delle foreste. Nella Dichiarazione di Rio Branco, in occasione del Meeting annuale del 2014, la task force ha definito l'obiettivo della riduzione della deforestazione dell'80% entro il 2020. 

    Il Global Steering Committee è uno degli strumenti con cui l'organismo cerca di definire nuove partnership tra diversi attori, come i governi locali e gli esperti internazionali. Questo comitato supporterà le strategie che già sono in fase di sviluppo negli Stati e nelle province riunite nella task force e lavorerà per unire questi sforzi ai processi regionali e a quelli internazionali. Tra questi ultimi c'è la Tropical Forest Alliance 2020, una partnership globale pubblico-privata che ha sempre come scopo il contenimento della deforestazione associata alla fornitura di commodities come olio di palma, soia, carta e allevamenti bovini. 

    Il comitato, tra l'altro, supporterà gli accordi giurisdizionali di approvvigionamento e la sua azione si inserirà direttamente nelle strategie regionali e statali di Brasile, Colombia, Indonesia, Messico e Perù. I suoi gruppi di lavoro saranno supportati dal team di Redd+ (Reducing Emissions from Deforestation and Forest Degradation), il programma di sviluppo dell'Onu.

    redazione 19-05-2018 Tag: FEFACsostenibilitàagricoltura sostenibile
Articoli correlati
  • Fao, anche dalla Dieta mediterranea un supporto alla sostenibilità

    Le scelte alimentari di ciascuno possono far bene anche al pianeta, ecco perché una maggiore diffusione della Dieta mediterranea è una via percorribile per la sostenbilità e la tutela della biodiversità. Ne è convinta la Fao,...

    26-02-2020
  • Fefac, aperte le registrazioni per il XXIX° congresso

    A poco più di tre mesi dal suo prossimo congresso, Fefac, la Federazione europea dei Produttori di mangimi, ha aperto le registrazioni per partecipare all’evento. Il congresso, il numero ventinove, si terrà ad Anversa dal 3 al 5 giugno...

    13-02-2020
  • La leva della produttività per il futuro dell’agricoltura

    Questa è la seconda parte dell’approfondimento sul rapporto tra agricoltura e innovazione del professor Casati, Ordinario di Economia ed estimo rurale della Facoltà di Agraria - Università degli Studi di Milano. La prima è stata...

    07-02-2020
  • Assalzoo, tutti gli appuntamenti di Fieragricola

    Rilevante, come di consueto, la presenza di Assalzoo a Fieragricola. La manifestazione, dedicata al settore primario, vede l’Associazione tra le organizzazioni che hanno collaborato alla sua realizzazione. Negli spazi dell’area allestita da...

    27-01-2020
  • Fieragricola-Nomisma, bene Italia su sicurezza alimentare e riduzione di sprechi

    In una fase storica in cui la difesa dell’ambiente si è imposta nell’agenda europea con la definizione del Green Deal, l’Italia fa segnare buoni risultati sul fronte della riduzione degli sprechi, della chimica e della sicurezza...

    24-01-2020