• I valori di riferimento per la dieta nella nuova pagina interattiva dell'Efsa

    Print
    Cibo %c2%a9gerhardseybertfotolia

    L'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha realizzato una pagina web in cui uno strumento interattivo, chiamato “Drv Finder”, permette ai nutrizionisti e agli altri professionisti della salute di eseguire facilmente rapidi calcoli utilizzando i valori di riferimento per la dieta stabiliti dall'Efsa.

    L’Efsa sottolinea che una dieta equilibrata apporta le adeguate quantità di nutrienti ed energia per garantire salute e benessere. I valori di riferimento per la dieta (Drv) costituiscono l’insieme completo di raccomandazioni e valori nutrizionali di riferimento – come gli apporti di riferimento per la popolazione, il fabbisogno medio, il livello di assunzione adeguato e la soglia inferiore di assunzione.

    Per facilitare il lavoro dei nutrizionisti e degli altri professionisti della salute, l’Efsa ha predisposto uno strumento interattivo che esegue le ricerche per “fasce di popolazione” o per “nutriente”. In questo modo, Drv Finder consente agli utenti di estrarre e associare tra loro le informazioni di cui hanno bisogno dai 32 pareri sui Livelli di assunzione di riferimento di nutrienti ed energia per la popolazione (Larn) che l'Efsa ha pubblicato negli ultimi anni. I pareri contengono Larn per: acqua, grassi, carboidrati e fibre alimentari, proteine, energia, 14 vitamine e 13 minerali.

    “Gli operatori sanitari e le autorità preposte usano i Larn per aiutare i consumatori a scegliere gli alimenti più salutari – afferma Agnès de Sesmaisons Lecarré, membro dell’Unità di nutrizione umana dell'Efsa - . Ci auguriamo che il nostro Drv Finder sia uno strumento utile per quest’importante attività”.

    Foto: © Gerhard Seybert - Fotolia

    red. 06-12-2018 Tag: EFSAsalutealimentazionenutrienti
Articoli correlati
  • Incidenti alimentari, come le affrontano l’Unione europea e l’Efsa

    La tutela della sicurezza di alimenti è mangimi è una materia di cui si occupano non solo i singoli Paesi ma anche le autorità sovranazionali, ovvero l’Unione europea e l’Efsa. La Commissione europea in particolare coordina il...

    16-01-2020
  • Salmonella, il focolaio di rischio alimentare più comune in Europa

    Su tre focolai di infezioni di origine animale nell’Unione europea poco meno di uno è causato dalla Salmonella. L’agente batterico è dunque la causa più comune di infezioni da cibi e bevande contaminate. Per numero di casi...

    31-12-2019
  • Acquacoltura, Assalzoo: mangime italiano all’avanguardia

    A seguito delle recenti trasmissioni televisive che hanno avuto per oggetto il settore dell’acquacoltura, Assalzoo (Associazione nazionale tra i Produttori di Alimenti Zootecnici) evidenzia che, al di là dei continui richiami mediatici tesi a...

    19-12-2019
  • Benessere del pollame, parere scientifico Efsa

    Con due pareri scientifici l’Efsa, l’Autorità europea per la Sicurezza alimentare, è intervenuta sul tema del benessere del pollame nella macellazione. Un parere fa riferimento alla produzione alimentare, l’altro al decesso degli...

    27-11-2019
  • Peste suina africana, Efsa: Paesi balcanici a rischio contagio

    Il rischio che la peste suina africana possa diffondersi nei Balcani è molto elevata. Le probabilità del contagio da qui a un anno, dai Paesi già interessati dalla malattia zootecnica, sono comprese tra il 66% e il 100%. Invece il rischio di...

    19-11-2019