• Allevamento suini, costi di produzione aumentati nel 2017

    Print

    Tengono i margini di profitto per le aziende del settore

    Maiale maiali suini %c2%a9 caspernhdkfotolia

    Nel 2017 i costi di produzione per l'allevamento suino sono aumentati. Lo rivela il rapporto “Costo di produzione del suino pesante in allevamenti da ingrasso e a ciclo chiuso (indagine 2017)” pubblicato da Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare), che riporta i risultati di un'analisi realizzata nell'ambito delle attività del “Piano di settore zootecnico”. In particolare, il documento descrive i dati osservati in 20 allevamenti - di cui 15 specializzati nella sola fase d’ingrasso - situati in Lombardia ed Emilia Romagna, dove si concentra gran parte del patrimonio suinicolo italiano.

    L’indagine evidenzia che nel 2017 negli allevamenti da ingrasso, che hanno prodotto suini di oltre 160 kg di peso vivo, il costo di produzione ha raggiunto un valore di 1,64 €/kg, registrando un incremento del 9% rispetto al 2016. Secondo Ismea, l’aumento dei costi sarebbe dovuto al notevole rincaro del prezzo di acquisto dei magroni. I ricavi della vendita dei capi da macello hanno però consentito di coprire totalmente i costi di produzione e di ottenere un margine di profitto superiore a quello dell'anno precedente.

    Il costo di produzione nei cinque allevamenti a ciclo chiuso si è attestato, in media, a 1,48 €/kg. In questo caso è stato riscontrato un incremento più contenuto rispetto al 2016, pari al 3%, dovuto alla mortalità più elevata in fase di svezzamento dei suinetti. L’Ismea precisa che considerati i ricavi unitari del tutto simili e l'incremento dei costi medi notevolmente inferiore, il margine di redditività per questo tipo di allevamenti si è rivelato maggiore di quello delle aziende da ingrasso.

    Foto: © caspernhdk - Fotolia

    red. 13-01-2019 Tag: suiniallevamentocosti di produzioneallevamenti da ingrassoallevamenti a ciclo chiuso
Articoli correlati