• Il polacco Janusz Wojciechowski è il nuovo commissario Ue all’Agricoltura

    Print
    Europa

    Dalla Corte dei Conti europea alla Commissione. Janusz Wojciechowski è il nuovo commissario all’Agricoltura nella squadra di Ursula von der Leyen, il neo presidente eletto della Commissione europea. Classe 1954, polacco, Wojciechowski sostituisce Phil Hogan, irlandese, che resterà nell’organismo esecutivo dell’Ue assumendo le competenze del Commercio.  

    Prima di diventare componente della Corte dei Conti Wojciechowski è stato parlamentare europeo tra il 2004 e il 2016 e prima ancora ha ricoperto diversi ruoli nelle istituzioni del Paese di provenienza. È stato vicepresidente del parlamento, presidente dell’Istituzione superiore di controllo polacca e giudice della Corte superiore di giustizia. 

    Dopo l’audizione davanti al Parlamento europeo, che valuterà le competenze dei commissari designati, la nuova Commissione sarà operativa a partire dall’1 novembre. Al commissario all’Agricoltura spetta la definizione delle politiche per la crescita, lo sviluppo degli investimenti e dell’occupazione in Europa, la sostenibilità del settore agricolo, il controllo dell’efficacia della spesa dell’Unione in agricoltura. Ma anche l’esame delle modalità per semplificare i pagamenti diretti agli agricoltori.

    Gli ambiti di competenza riguardano – tra gli altri – la ricerca e l’innovazione, la sicurezza di prodotti alimentari e mangimi, la salute e il benessere degli animali, il biologico e le biotecnologie, il cambiamento climatico, la salute delle piante. Proprio l’innovazione sarà un fronte caldo per il neo commissario Wojciechowski. La questione dell’editing genetico e della equiparazione agli OGM dei prodotti ottenuti con l’applicazione delle New breeding techniques è ancora aperta dopo la sentenza della Corte di Giustizia del luglio 2018. Una decisione che l’ex commissario Hogan aveva definito sorprendente. A maggio i rappresentanti di 14 Paesi, tra cui l’Italia, capitanati da Olanda ed Estonia, hanno fatto fronte comune per chiedere alla futura Commissione di aggiornare la legislazione sugli Ogm con riferimento alle Nbt.  

    Ma un importantissimo dossier sul tavolo della nuova commissione, con Wojciechowski in prima linea, sarà quello della Pac, la Politica agricola comune, in scadenza nel 2020. Nel 2018 la commissione ha presentato la proposta legislativa che ruota intorno a nove obiettivi. Le regole, e il nuovo budget, copriranno il periodo 2021-2027. Il Parlamento si è pronunciato una prima volta a poche settimane dalla scadenza della scorsa legislatura e della questione tornerà a occuparsi la Commissione agricoltura, dov’è stato riconfermato Paolo De Castro, capogruppo dei parlamentari socialdemocratici, profondo conoscitore della Politica agricola comune.

    redazione 12-09-2019 Tag: Janusz WojciechowskiCommissione europeaCommissario agricolturaParlamento Europeopacnew breeding technologiespolitica agricola comune
Articoli correlati